Lisbona, la città bianca

Una nuova meta amata dai romantici e dagli intellettuali di tutto il mondo, che qui trovano spunti per soddisfare tutte le loro curiosità

Soprannominata la città bianca, per il colore dominante di strade ed edifici, Lisbona sta diventando una nuova meta modaiola, grazie a nuovi e importanti eventi internazionali che attirano turisti da tutto il mondo e grazie anche alla rinascita di vecchi quartieri rimessi a nuovo.

 

E’ la città europea ideale da visitare in ogni stagione dell’anno, anche solo per un weekend, grazie al clima mite. L’atmosfera che si respira in città è intrigante e romantica al contempo. La conformazione fisica della città contribuisce a renderla unica. A partire dal pittoresco quartiere Alfama, con le sue mille stradine, e quello di Graca in posizione soprelevata.

 

Dall’alto della città, infatti, si gode di una bellissima vista d’insieme. Salendo sull’ascensore di Santa Justa si può godere di un panorama mozzafiato sui tetti delle case e sul fiume Tago. Prendendo la celebre funicolare che porta fin su in cima alle alture si arriva al Castello di Sao Jorge, ma un consiglio è prendere il famoso tram 28 che si inerpica lungo le strade tortuose. Tra i quartieri più celebri di Lisbona da non perdere è la zona di Belém, intorno alla quale si concentra la maggior parte degli edifici più famosi della città, a partire dalla celebre torre e l’enorme parco di Monte Santo.

 

In tutta la città, poi, non mancano bar, locali, ristoranti e molti angoli suggestivi. Un visita la meritano il mercato del pesce e il quartiere riqualificato lungo il porto vivacizzato da ex magazzini coloratissimi. Lisbona non è solo chiese, castelli, monumenti e tipici azulejos che adornano gli edifici, ma è anche modernità. Il ponte Vasco da Gama, inaugurato nel 1998 in occasione dell’Expo, che domina la città, è tuttora uno dei più importanti progetti architettonici realizzati in Europa.

Lisbona, la città bianca