Le terme di Rendena in Trentino: suggerimenti e consigli

Le terme di Rendena in Trentino, ai piedi delle Dolomiti, propongono cure e trattamenti per diverse patologie. Ecco, alcuni suggerimenti e consigli

Le terme di Rendena in Trentino: suggerimenti e consigli per godere di un rinomato luogo di benessere. Il centro storico di Caderzone è chiamato “Borgo della Salute”. Dalla Fonte Sant’Antonio sgorga acqua termale in grado di apportare notevoli benefici nel trattamento di innumerevoli patologie. Esiste, infatti, un decreto del Ministero della Salute del 26/02/1996 ad attestazione di ciò. Il centro termale, in Trentino, è attrezzato con servizi di accoglienza e consulenza in grado di fornire la giusta assistenza al paziente. Specialisti e professionisti in trattamenti termali sono al servizio di chi voglia prenotare la visita per accedere alle cure.

Vediamo, quindi, di conoscere le Terme di Rendena con suggerimenti e consigli per il recupero della perfetta forma fisica. Il centro termale si trova ai piedi delle Dolomiti, inserito nel meraviglioso contesto del Parco Naturale Adamello Brenta. Il Borgo della Salute comprende un centro termale per il trattamento di patologie specifiche, più un “Centro Wellness” per il completamento delle cure. Quest’ultimo ha sede presso il palazzo nobiliare Lodron-Bertell. I trattamenti eseguiti comprendono: balneoterapia, fangoterapia, inalazioni, ventilazione polmonare e cura idropinica.

Il ciclo di 24 inalazioni alle Terme di Rendena è consigliato per il trattamento di rinopatie, tonsilliti, faringolaringiti, sinusiti. Le cure possono essere eseguite tramite aerosol, inalazioni o con entrambi, alternativamente. Gli idromassaggi in 12 sedute, invece, sono suggeriti nel caso di postumi di flebopatie e insufficienza venosa cronica. La ventilazione polmonare è prescritta a pazienti con bronchite cronica semplice o con componente ostruttiva. Problemi dermatologici (psoriasi, dermatiti, eczema e acne) sono patologie che trovano soluzione tramite l’acqua della fonte di Sant’Antonio. In questi casi, è prescritto un ciclo di 12 bagni.

Infine, la cura idropinica alle Terme di Rendena è consigliata a pazienti con calcoli renali, dispepsia gastroenterica e biliare. Per accedere alle cure e alle terapie termali è necessaria prescrizione su ricetta del medico curante di base. Le cure, per essere convenzionate col S.S.N. dovranno riportare la corretta dicitura in ricetta ed essere presenti nell’elenco. Presso il centro termale, inoltre, è possibile prenotare visite di consulto con medici specialisti. Comunque, suggerimenti e consigli sulle terme Rendena in Trentino, sono disponibili sul sito dello stabilimento.

Le terme di Rendena in Trentino: suggerimenti e consigli