Le città imperali del Marocco

Marrakech, Fès, Rabat e Meknes, le quattro capitali dell'antico regno sono ricche di storia. Da visitare in un unico tour, organizzato o fai-da-te

Per visitare le quattro città imperiali del MaroccoFès, Rabat, Meknes e Marrakech, ci vuole almeno una settimana. Il viaggio vale assolutamente la pena ed è uno dei tour da fare almeno una volta nella vita. Se volete concentrarvi solo sulle bellezze che ammirerete, optate per un viaggio organizzato, ma se amate l’avventura e avete un minimo di spirito di adattamento, organizzatelo per conto vostro, l’impegno sarà maggiore, ma altrettando indimenticabile sarà l’esperienza, specialmente se deciderete di soggiornare nei meravigliosi riad marocchini.

Si può iniziare il viaggio da Fès o da Marrakech, raggiungibili con voli diretti dall’Italia. Fès è la più antica delle città imperiali. Da vedere ci sono la medina, le mederse (le scuole di religione), la moschea Karaouine e la fontana di Neijarine. Non perdetevi un giro nel suq (il mercato) e nel quartiere Kissarias per shopping e spuntini, ma anche nelle numerose gallerie d’arte che hanno reso Fès la capitale culturale del Marocco. Fuori città si trovano le rovine romane di Volubilis, patrimonio dell’umanità Unesco. Sulla strada per Meknes si incontra la città sacra di Moulay Idriss.

Meknes è famosa per i suoi 40 km di mura che circondano la città. Vi si accede passando attraverso le maestose porte di Bab el Mansour e Bab Ber Dain. Anche la città storica, la medina, di Meknes è stata inserita nella lista dei patrimoni dell’umanità.

Rabat si distingue dalle altre capitali perché si affaccia sul mare. Piena di giardini pubblici, ha anche molti monumenti, come la Porta degli ambasciatori e quella della Casbah degli Oudaias, la torre Hassan, il mausoleo di Maometto V, il Palazzo reale e le rovine romane. Se ci si vuole rilassare, ci sono anche delle belle spiagge.

Marrakech, conosciuta come la ‘Perla del sud’, è la seconda città imperiale. I monumenti e le tombe degli antichi monarchi sono solo alcuni dei luoghi da visitare. Ma anche la medersa Ben Youssef con i suoi mosaici e le leggi scolpite, il palazzo Bahia, la Menara e i giardini di Agdal. Famosissimi sono le piazze (tra cui la grandissima Djamaa ed Fnaa), il suq e i viali circondati da palmeti e uliveti. Se non siete ancora soddisfatti, a un’ora da Marrakech si trovano le piste da sci di Oukaimeden, la più bella stazione sciistica del Marocco, a più di 3000 metri di altitudine. Buon viaggio e… salam!

Le città imperali del Marocco