LʼArca di Noè è pronta

Gli amanti dei viaggi religiosi (e non solo) possono salire a bordo della riproduzione dell'Arca di Noè

Gli amanti dei viaggi religiosi saranno felici di sapere che è appena stata varata una riproduzione dell’Arca di Noè nel parco a tema biblico di Williamstown, nello Stato americano del Kentucky. Il varo è stato effettuato lo scorso 7 luglio. Sappiamo, in base a quanto riportato nel Libro della Genesi (6:15), che Dio stesso indicò a Noè le precise misure dell’Arca, imbarcazione che doveva avere una lunghezza pari a 300 cubiti, una larghezza di 50 cubiti e un’altezza di 30 cubiti. Il cubito, in latino ‘gomito’, è un’ unità di misura antica equivalente a 44,4 centimetri, quindi la nuova Arca del Museo della Creazione, questo il nome del parco che ospita la nuova biblica riproduzione, è stata opportunamente realizzata con le seguenti imponenti misure convertite, cioè 155 metri di lunghezza, 16 metri di altezza e 25 metri di larghezza.

Secondo la Storia Sacra, l’arca fu costruita da Noè per scampare al Diluvio universale, e dare rifugio alla famiglia del patriarca e a tutte le specie animali. L’ideatore del progetto Ark EncounterKen Ham, è il direttore del museo che ogni anno accoglie mezzo milioni di visitatori da tutto il mondo. Per riprodurre l’Arca ha investito quai 100 milioni di dollari. Intervistato dalla Abc, il direttore ha dichiarato che la sua intenzione è quella di dare, per davvero, vita alla Bibbia. Infatti, sempre secondo Ham, la costruzione dell’Arca serve a indicare che tutto è successo, perché tutto è plausibile.

Il direttore ha poi precisato che il parco è visitato non solo da persone di confessione cristiana, ma che è apprezzato da tutti perché presenta la teoria creazionista in modo gradevole ed educativo.

Per la realizzazione della nuova Arca è stata volutamente impiegata solo manodopera di fede cristiana, infatti tutti gli operai hanno dovuto sottoscrivere una dichiarazione, è però bene precisare che alla costruzione è stato ammesso anche un gruppo di fede Amish, perché la loro fede riconosce la verità scritta nella Bibbia.

Il costo del biglietto per l’ammissione al parco è di 40 dollari per gli adulti e di 28 per i bambini. Si pensa che solo durante il primo anno, grazie a questa nuova riproduzione dell’ Arca biblica, il parco tematico statunitense possa arrivare a incassare una cifra compresa tra uno e due milioni di dollari.

Non mancano però le polemiche fiscali visto che lo stato del Kentucky ha già provato a bloccare l’erogazione dei fondi perché la nuova Arca ha goduto di benefici fiscali pari a 18 milioni di dollari.

LʼArca di Noè è pronta