Incremento di prenotazioni nel Molise, una terra da scoprire

Molise da scoprire: natura selvaggia, borghi in cima alle colline e tanto gusto

Una delle tendenze dei viaggi post pandemia, che dirottano il turista su determinati luoghi, è quella di scegliere mete isolate e poco frequentate. In Italia, una delle regioni che sta registrando un incremento di prenotazioni proprio per queste caratteristiche è il Molise, terra di piccoli borghi arroccati su dolci pendii o in campagna, dove pace e tranquillità sono garantite, e le papille gustative sono appagate dalle bontà della tradizione locale.

Borghi in Molise da visitare

In questa regione in a forma di cuore tra Abruzzo, Lazio, Campania e Puglia, i paesi sorgono aggrappati a colline e montagne dalla bellezza ed autentica. Tra i borghi storici che meritano di essere scoperti ci sono Agnone, il paese delle campane e patria del caciocavallo; Capracotta, il comune più alto dell’Appennino, con il suo meraviglioso Giardino della flora appenninica; Carpinone, con le imponenti cascate. E ancora Pietrabbondante, alla scoperta delle aree archeologiche sannite; Miranda il borgo dalle case colorate, Castropignano, un gioiellino di pietra. Casalciprano, invece, è un vero e proprio museo a cielo aperto, Trivento è il tuffo nel passato che in Molise è lì ad attenderti in ogni angolo.

Turismo slow a tutta natura

Il Molise, con la sua bassa intensità di popolazione, i pochissimi insediamenti industriali, e una natura rigogliosa, rappresenta la meta ideale per il turismo lento e sostenibile. Gli amanti del trekking, delle mountain bike ed e-bike saranno ripagati da panorami incredibili come quelli del Parco Nazionale d’Abruzzo a nord, la Riserva Mab Unesco Alto Molise, oasi naturale regno della biodiversità. Per un’esperienza autentica e senza tempo, quasi eroica, percorrete i tratturi, le antiche vie della transumanza. Erano i sentieri dei pastori che, dall’Abruzzo, scendevano in Puglia a metà autunno per fare ritorno sulle montagne a primavera inoltrata.

Dai monti al mare in poco tempo

Le distanze in Molise non sono mai impossibili, anzi. Nel giro di tre giorni, a piedi, dal mare ai monti. Da Termoli, Montenero della Bisaccia e Campomarino, si arriva a Capracotta, sugli Appennini, risalendo il fiume Sangro, dove è possibile praticare canoa e rafting. E quelli che dicono che “il Molise non esiste” dovranno ricredersi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Incremento di prenotazioni nel Molise, una terra da scoprire