Il Veneto è la prima regione italiana per numero di turisti

E la Lonely Planet gli dedica una guida. Ecco quali sono i tesori da Vanazia a Padova, da Belluno a Treviso

Venezia traina l’intera regione Veneto, per qual che riguarda l’arrivo di turisti stranieri. E’ la regione italiana che vede il maggior afflusso turistico dell’intero Paese. Ma non soltanto Venezia è tanto amata dai turisti stranieri, ci sono anche Padova e Verona a trascinare l’intero sistema turistico.

La casa editrice australiana Lonely Planet che diffonde guide turistiche in tutto il mondo ha deciso di dedicare proprio al Veneto un intero reportage per descrivere nel dettaglio tutte le bellezze da visitare al di là della città lagunare.

Vediamo cosa dice la guida delle diverse città, immerse in questa “regione variegata”, con città che sono capolavori artistici e architettonici, ricche di eccellenze artigianali ed enogastronomiche, immerse tra le bellezze naturali di un territorio rigoglioso compreso tra l’Adriatico e le Dolomiti”.

Venezia_500

Venezia. E’ definita “la star” per le meraviglie di Piazza San Marco e del Canal Grande, dei suoi dintorni si parla come piccoli gioielli, tra i ponti di Chioggia e le casette di pescatori di Caorle. Senza dimenticare il territorio lontano dalla laguna, dove si mette in luce il percorso archeologico di Concordia Sagittaria.

Padova_Prato-della_Valle_th_500

Padova. Lonely Planet la descrive come un luogo che gioca sui contrasti, dove si manifesta il passato medievale in un’atmosfera giovane e studentesca. E’ città della fede e simbolo dell’arte rinascimentale. Tra io tesori da scoprire sono citati i Colli Euganei e le città murate.

delta-del-po_500

Rovigo. La città fa “la guardia al paesaggio unico del Polesine” quel territorio confinato tra l’Adige e il fiume Po, prima che essi si avvicinino per sfociare nell’area del Delta del Po, oggi patrimonio Unesco. Una provincia quella di Rovigo che ha grandi possibilità di sviluppo nel cicloturismo.

verona_500

Verona. Il centro storico di questa città rispecchia la sua anima romana e medievale insieme. Verona è da gustare con un calice di vino in mano per apprezzarne gli angoli più suggestivi. Naturalemente della città occorre conoscere anche i dintorni: le colline dove si produce il Valpolicella e la riva veneta del Garda.

vicenza_500

Vicenza. La città è raffinata per la bellezza dei 23 capolavori firmati da Palladio, nell’eleganza lasciata in eredità a Vicenza dal grande architetto e scultore del Rinascimento.

Treviso. Tra le antiche mura, i vicoli e i canali di Treviso c’è da perdersi e lasciarsi catturare dall’atmosfera del luogo. Anche qui non può mancare un itinerario per i colli del Prosecco e una passeggiata in bicicletta lungo il fiume Sile

Belluno. Lonely Planet parla del centro storico di Belluno come un gioiello incorniciato dalle cime delle Dolomiti. Ad Alpago e Nevegal si arriverà in pochi minuti di macchina mentre per le montagne più famose, Tre Cime di Lavaredo, Monte Cristallo, Antelao, Tofane, Civetta e Pelmo, occorrerà più tempo e maggiore riflessione

Il Veneto è la prima regione italiana per numero di turisti