Una notte in igloo sulle Dolomiti friulane

Una notte tra i ghiacci a contatto con la natura, a meno 20 gradi

Il Dolomiti Igloo Village, curato dall’Accademia Alpina, si trova a Misurina, sulle Dolomiti, in comune di Auronzo di Cadore, a 1800 metri di altezza, a pochi km da Cortina d’ Ampezzo. Fuori soffia il vento, l’aria è pura e tagliente, la temperatura sfiora i meno 20 gradi. Dentro la situazione è più o meno simile. In fondo non potrebbe che essere così, visto che il rifugio in questione è un igloo d’alta quota sulle Alpi friulane. È questa l’insolita offerta che l’associazione Accademia Alpina propone ai turisti più avventurosi, e rigorosamente non freddolosi. Un riparo in puro stile eschimese realizzato con blocchi di ghiaccio nel quale passare una o due notti con i soli conforti di una stuoia come materasso, un sacco a pelo termico come coperta e una candela come illuminazione.

Al di là della soddisfazione di farcela, l’esperienza della notte tra i ghiacchi delle Dolomiti offre delle attrattive uniche: nell’incantevole radura del monte Ressetum, a Claut, in Valcellina, o sopra Piancavallo, due villaggi di igloo consentono la più completa e romantica immersione nella natura invernale e danno la chance di svegliarsi all’alba con la vista che spazia fino alla laguna veneta e a Grado.

Nulla è lasciato al caso: ogni visitatore ha a disposizione racchette da neve e bastoncini per muoversi nei villaggi, che contano circa venti “stanze” a 2 e 4 posti, può approfittare di grigliate serali prima di andare a coricarsi, ma soprattutto ha la sicurezza di un rifugio o una malga a poca distanza, in caso di difficoltà e freddo, per le cene e le colazioni. Gli irriducibili avranno infine la possibilità di costruirsi da soli il proprio riparo per la notte con la supervisione di istruttori qualificati, che provvedono anche a un corso di sopravvivenza per gli aspiranti eschimesi.

Una notte in igloo sulle Dolomiti friulane