Asinara, un’oasi in mezzo al mare

Le sue spiagge sono incontaminate, immerse nel verde della macchia mediterranea

Di giorno inabissarsi nelle calette e ammirare fondali ricchi di vita nascosta, di sera prendere parte a proiezioni, incontri con autori e critici cinematografici, concerti e spettacoli.

Grazie all’isolamento prolungato a cui è stata costretta l’isola dell’Asinara, in Sardegna, per lungo tempo, le sue spiagge sono incontaminate, immerse nel verde della macchia mediterranea e frequentate dai caratteristici asinelli bianchi. Starordinara soprattutto quella di Cala d’Arena che è forse la più bella di tutta l’isola con una aprticolarità: durante l’inverno è divisa in due da un piccolo ruscello e alle sue spalle si erge una torre costiera risalente al Sedicesimo secolo. Vicino alle rovine di un monastero di frati camaldolesi e circondata da rocce granitiche, ci si può rilassare sulla sabbia di Cala Sant’Andrea, mentre a nord-est, vicino all’unico centro abitato dell’isola, dove approdano barche e traghetti, si trova la splendida Cala d’Oliva. Nella parte orientale, verso il golfo dell’Asinara, è situata Cala di Sgombro di Dentro. Qui si trovano bellissime calette riparate dal vento, come Cala Serena. Nella parte opposta, molto esposta invece ai venti, Cala di Sgombro di Fuori. Nei pressi di un approdo riparato troviamo Cala Reale, dove si possono ammirare i resti di un’antica nave romana.

Per gli amanti delle immersioni un mare spettacolare grazie a fondali ricchissimi di specie rare e protette, caratterizzati da anfratti e spaccature. E che dire poi della flora che comprende quasi 680 specie, delle quali alcune sono esclusive della Sardegna, come la Centaurea Horrida, il Limonium Laetum.

In estate sull’Isola dell’Asinara, e in parte ad Alghero, si svolge il festival Pensieri e Parole: dal libro al film. Un’occasione per assistere alla proiezione di alcune fra le più importanti pellicole della stagione tratte da opere letterarie avendo come cornice l’affascinante isola, prima utilizzata come carcere di massima sicurezza e ora parco nazionale. Insieme alla Maddalena e a Tavolara, l’Asinara rappresenta un’oasi in mezzo al mare dove silenzio e natura incontaminata la fanno da padrone.

Asinara, un’oasi in mezzo al mare