Ai Weiwei in mostra a Firenze

Cosa fare a Firenze tra la mostra Ai Weiwei e le ricchezze artistico-culturali della città

Dal 22 settembre 2016 al 22 gennaio 2017 sarà possibile ammirare la mostra di Ai Weiwei a Firenze nella splendida location di Palazzo Strozzi, rilanciando l’evoluzione contemporanea di questa antica città rinascimentale. Ai Weiwei è considerato uno tra i più celebri artisti dei giorni nostri, e a Firenze porterà una vasta selezione delle sue opere. Egli è nato a Pechino nel 1957, figlio del poeta Ai Qing, ritenuto un estremista politico. Nel 1997 è diventato cofondatore dell’Archivio delle Arti Cinesi e nel 1999 iniziò ad occuparsi di architettura. Partecipò anche al progetto dello stadio olimpico di Pechino, assieme ad altri artisti del suo calibro.

Nel 2012 ha ricevuto il Premio Vaclav Havel For Creative Dissent dalla Human Rights Foundation, oltre ad aver ricevuto il riconoscimento di Ambasciatore di Coscienza da Amnesty International. Le sue opere sono state esposte nei più grandi musei del mondo, come ad esempio la Royal Academy of Art di Londra e il Brooklyn Museum of art di New York. Il programma, gli orari e i prezzi del biglietto sono ancora in fase di definizione, ma si potranno trovare molto presto aggiornamenti sul sito ufficiale di Palazzo Strozzi.

Dopo aver visitato questa mostra di arte contemporanea si può fare una passeggiata per le vie del centro storico di Firenze che offre meraviglie artistiche in ogni angolo. Il fulcro della città antica è situato in Piazza della Signoria, dove si possono visitare gli spazi interni di Palazzo Vecchio, la fontana del Nettuno e nei suoi pressi la famosa Galleria degli Uffizi. Questo è uno dei più importanti musei italiani ed è conosciuto in tutto il mondo per la presenza di capolavori dal 1200 al 1600 con sculture e dipinti di valore inestimabile. Tra le opere più famose conservate agli Uffici, ricordiamo la Venere di Urbino di Tiziano, il Tondo Doni di Raffaello, La Primavera e la Nascita di Venere del Botticelli, oltre alla Testa di Medusa e al Bacco di Caravaggio.

Tra le varie cose da fare a Firenze, si possono ammirare gli stupendi Giardini di Boboli o godersi il panorama da piazzale Michelangelo, attraversando a piedi il Ponte Vecchio. Il capoluogo toscano è ricco di musei ed edifici storici di ogni genere. E’ possibile visitare il Museo Galileo, che conserva i cannocchiali e i telescopi inventati da Galileo Galilei, oppure il Museo Archeologico, il piccolo museo dedicato alle invenzioni di Leonardo da Vinci, oltre alla splendida Cattedrale di Santa Maria del Fiore con la cupola del Brunelleschi.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ai Weiwei in mostra a Firenze