L’isola di Robinson Crusoe – E’ nell’arcipelago di Juan Fernandez, in Cile

E' nell'arcipelago di Juan Fernandez, in Cile, l’isola su cui naufragò il personaggio del romanzo di Defoe, tratto da un fatto realmente accaduto

Si chiama Agua Buena e si trova nell’arcipelago di Juan Fernandez, in Cile, l’isola su cui naufragò e visse Robinson Crusoe, il celebre personaggio tratto dal romanzo di Daniel Defoe.

Un recente articolo pubblicato sulla rivista Post Medieval Archaeology racconta che alcuni scavi archeologici effettuati sull’isola hanno portato alla luce oggetti e resti di un accampamento attribuiti a un europeo vissuto sull’isola intorno al 1700, Alexander Selkirk, a cui si ispirò lo scrittore inglese nella stesura del romanzo The Life and Strange Surprising Adventures of Robinson Crusoe pubblicato nel 1719.

Selkirk naufragò veramente su una delle isole dell’arcipelago cileno nel 1704 e fu salvato nel 1709. Sull’isola in cui visse per quasi cinque anni, costruì due rifugi vicino a un ruscello, in una posizione soprelevata in modo da dominare l’isola dall’alto, la spiaggia e scrutare l’orizzonte. La vicenda era stata narrata da Rogers e pubblicata qualche anno prima del romanzo di Defoe.

 

Il racconto di Defoe, scritto nello stile di un diario, è considerato il capostipite dei romanzi d’avventura. Robinson Crusoe rimase sulla sua isola deserta per circa trent’anni, e non soltanto cinque come Selkirk, in compagnia di un selvaggio divenuto amico, il famoso Venerdì. La versione moderna del racconto è nel film Cast Away, del 2000, interpretato da Tom Hanks. Il suo amico non era un uomo, ma il pallone Wilson a cui aveva disegnato il volto per renderlo più umano.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’isola di Robinson Crusoe – E’ nell’arcipelag...