Il vicino peggiore che possa capitare in aereo? Chi soffre di flatulenza

Non ci sono dubbi: il vicino più scomodo che possa capitare in aereo è quello che soffre di flatulenza

A meno che non siate passeggeri da business class, viaggiare in aereo può essere piuttosto scomodo. E non solo per i sedili stretti o perché il volo è particolarmente affollato. Un vicino che tenta di attaccare bottone, la coppietta in luna di miele, il gruppo di teenager in gita o i bambini capricciosi non sono niente. Se state pensando che il vostro sia un viaggio da incubo, ricordatevi che c’è sempre di peggio: il vicino più scomodo che possa capitarvi in aereo è indubbiamente quello che soffre di flatulenza.

Nella gamma dei peccati commessi in aereo, emettere odori è il male di cui nessuno parla. Tuttavia, un passeggero disperato è stato costretto ad agire quando si è trovato sulla linea di fuoco di un vicino particolarmente puzzolente.

Il passeggero ha scarabocchiato la sua richiesta d’aiuto su un tovagliolo, che ha passato all’assistente di volo. ”Non so se si può fare un annuncio”, era scritto nel biglietto. ”Ma se si può, dovreste dire che chi sta rendendo pestilenziale l’aria nelle file tra la 10 la 12 dovrebbe assolutamente vedere un medico…”. Il biglietto è stato poi pubblicato su Reddit, dove si è capito che l’assistente di volo alla fine non ha fatto l’annuncio.

Per quanto scomodo possa essere respirare odori sgradevoli a 30.000 piedi di altezza per gli altri passeggeri, pare ci sia poco da fare oltre a soffrire in silenzio. Nel 2013, un team di gastroenterologi britannici e danesi ha pubblicato uno studio sul New Zealand Medical Journal dal titolo: “Flatulence on airplanes: just let it go”. La flatulenza fa parte del naturale processo di digestione, per questo trattenere il gas non fa bene e può portare ad una serie di “inconvenienti rilevanti” per i passeggeri che ne soffrono, tra cui disagio, dolore, gonfiore, indigestione, stress e bruciore di stomaco. Oltretutto, in base ai risultati della ricerca, la pressurizzazione della cabina dell’aereo non fa che aumentare la possibilità di flatulenza, dal momento che aumenta la pressione sui gas intestinali.

Come fare per evitare situazioni imbarazzanti, nel caso in cui un passeggero sia seduto accanto al vicino più scomodo che possa capitare in aereo? I medici suggeriscono diverse soluzioni. Non servono aerei fantascientifici, basterebbe che le compagnie utilizzassero sedili con carboni attivi anti-odore. In alternativa, un altro rimedio potrebbe essere modificare la quantità di fibre nei cibi serviti in volo, così da “ridurre la potenziale flatulenza”. Infine, una misura decisamente più drastica proposta dagli scienziati è vietare di volare ai viaggiatori soggetti a flatulenza. Un test dell’alito prima di salire sull’aereo potrebbe rilevarne la percentuale di metano e smascherare i possibili passeggeri ”problematici”.

Immagini: Depositphotos

Il vicino peggiore che possa capitare in aereo? Chi soffre di fla...