I dieci migliori hotel industrial-chic nel mondo

Se amate soggiornare negli hotel industrial chic, allora non potete perdere questa selezione di strutture sparse per il mondo che vi faranno perdere la testa

Sono sempre più gli hotel industrial-chic che si distinguono per il loro stile unico e inconfondibile. Ne abbiamo selezionati alcuni tra i più caratteristici, ideali per un soggiorno diverso dal solito. Il Sekeping Kong Heng si trova a Ipoh, in Malaysia, all’interno di un edificio a tre piani del periodo neoclassico. Delle tende spesse separano la zona notte dalla toilette, mentre i cornicioni a vista fungono da mensole. Un tempo era un ostello per gli artisti di teatro. A Berlino invece troviamo il 25hours Bikini Hotel, inserito all’interno di vecchi uffici del 1950.

L’ingresso si trova all’interno di uno spazio caratterizzato da piante e soffitti alti, insieme a mobili dell’epoca moderna. Tra gli hotel industrial chic merita di essere citato anche il Fabriken Furillen, in Svezia, in una zona isolata di Gotland dove un tempo sorgeva una vecchia cava. La struttura è stata convertita in hotel nel 2000 da un fotografo. Anche il Waterhouse di Shanghai era utilizzato nel passato come fabbrica: oggi il grigio del cemento fa da contrasto al parquet caldo delle camere, creando un’atmosfera accogliente.

Spostandoci ad Amsterdam, tra gli hotel industrial chic si distingue l’Ecomama, un ostello nei pressi del quartiere a luci rosse. I tubi di ventilazione, il tetto verde e un sistema di risparmio idrico ne fanno una struttura anche a basso impatto ambientale. Il Nui Hostel di Tokyo accoglie invece i suoi clienti in un ambiente rifinito fra tronchi d’albero e travi del tetto di un ex magazzino. Il Curiocity di Johannesburg sorge nella sede del Pacific Press, il giornale del periodo dell’apartheid. Gli ambienti comuni sono stati realizzati con ponteggi e lamiere ondulate.

Il designer Ricardo Legorreta ha curato l’allestimento de La Purificadora a Puebla, in Messico. Acqua e vetro sono gli elementi dominanti così come la piscina con parete di vetro a vista. Se invece vi trovate nei pressi del Queens a New York, non potete non alloggiare al Paper Factory Hotel: oltre ai classici mattoni rossi alle pareti, sono suggestive le valigie, le borse e i vecchi pianoforti utilizzati come complementi d’arredo. Chiudiamo infine con il Thrive The Hostel di Bangkok: ha uno stile molto lineare e pulito e la scala interna a zig zag ricorda la famosa stampa di Escher.

I dieci migliori hotel industrial-chic nel mondo