Guida di Parigi, viaggio alla scoperta della capitale della Francia

Tutte le informazioni utili e le curiosità meno note per organizzare il tuo indimenticabile viaggio a Parigi

Parigi è una delle città più famose del mondo per la bellezza dei suoi monumenti, per l’atmosfera sempre affascinante e per le innumerevoli opportunità di vivere arte, cultura e divertimento. Conosciuta anche con il nome di “Ville Lùmiere”, la città delle luci, è una delle destinazioni più visitate del mondo.

Attraversata dal fiume Senna si estende a destra (Rive Droite) e a sinistra (Rive Gauche) offrendo ovunque punti di interesse e scenari diversi. La città è molto grande e arriva sino alla periferia dove si trovano i 2 aeroporti principali (Charles de Gaulle e Orly).

I suoi quartieri più noti sono però quelli del centro città dal 1° arrondissement al 17°, partendo dal centro, affacciato sulla Senna e dall’Ile de France, una lingua di terra nel fiume su cui sorge la celeberrima Basilica di Notre Dame.

Quando andare a Parigi: clima

Situata a nord della Francia, Parigi subisce spesso le correnti dell’Atlantico con un clima freddo in inverno, ma non glaciale, e caldo ventilato in estate. Non essendo riparata da catene montuose vi sono però giornate molto fredde ed altre estremamente calde.

La temperatura media è di 8° in inverno e 25° in estate.

Cosa vedere a Parigi

Museo del Louvre: il Museo del Louvre è il più importante museo della Francia e tra i più famosi del Mondo. Si sviluppa in un’area molto vasta costituita da 3 palazzi intorno alla piazza in cui termina la centralissima Rue de Rivoli ed ospita opere antiche e mostre contemporanee. La visita completa può durare oltre 3 ore, ma le opere più note sono certamente La Gioconda, La Vergine delle Rocce, entrambe di Leonardo da Vinci, La Venere di Milo e L’Incoronazione di Napoleone.

Basilica di Notre Dame: la Cattedrale gotica che svetta nella Île de la Cité, costruita tra il 1100 e il 1200 e ampliata, ricostruita e modificata nel corso dei secoli. È nota per le sue torri altissime, il maestoso rosone centrale ed i dipinti all’interno della Basilica. Colpita gravemente da un incendio nel 2019, alcune aree non sono ancora visitabili.

Tour Eiffel: la Tour Eiffel è il simbolo di Parigi da moltissimi anni. Fu costruita in nome della modernità in occasione dell’Expo Universale del 1889. Alta oltre 300 metri, con una maestosa struttura in ferro, non fu subito apprezzata. Nel tempo però, la sua imponenza, particolarmente di notte, quando tutta illuminata è visibile quasi da ogni quartiere, ed il panorama che offre ai visitatori, l’anno resa uno dei monumenti più visitati del mondo. È possibile salire su più livelli della torre, a piedi o con gli ascensori, individualmente o con visite guidate.

Altri monumenti ed attrazioni: a Parigi le opere d’arte, i musei, i palazzi e i monumenti sono moltissimi, in ogni angolo della città. Vi segnaliamo i più importanti: teatro dell’Opéra Garnier, Giardini del Lussemburgo, Museo Rodin, Museo D’ Orsay. La Tomba di Napoleone, Centre Pompidou, Palais Royal, la Basilica del Sacro Cuore, Avenue des Champs-Élysées che conduce al maestoso Arc de Triomphe.

Come arrivare a Parigi

È possibile raggiungere Parigi dall’Italia in aereo, con il treno ed anche in auto.

Le principali città italiane sono collegate a Parigi da voli diretti, operati dalle due compagnie di linea ma anche da compagnie low cost. La durata media del volo, partendo da Roma è di 3 ore.

Parigi vanta 3 aeroporti: oltre a Charles De Gaulle, l’aeroporto più antico, e Orly, a sud della città c’è anche Beauvais, il più distante dalla città, a circa 90 km. Tutti gli aeroporti sono collegati al centro città da linee ferroviarie (RER) e rete della metropolitana.

Per raggiungere Parigi in treno è possibile utilizzare la linea veloce, TGV, in partenza da Milano, con fermate a Torino, Vercelli e Novara e con arrivo direttamente alla stazione principale di Parigi, Gare de Lyon. Esistono inoltre treni notturni con vagoni letto e cuccette.

In auto, secondo la vostra città di partenza, potrete raggiungere Parigi attraverso il Foro del Monte Bianco, qualunque sia la vostra città di provenienza, e risalendo in Svizzera verso Ginevra e poi in Francia passando per Auxerre.

Come spostarsi a Parigi

Il mezzo pubblico più utilizzato è la metropolitana con 15 linee che permettono collegamenti rapidi in ogni parte della città. Oltre alla metropolitana sono presenti le linee RER che collegano il centro città agli aeroporti e alla periferia. Orari: dalle 5:30 all’1:00 circa. Nelle ore notturne è possibile utilizzare il servizio di bus notturno. Alternativa alla metropolitana è l’utilizzo dei bus, con oltre 10 linee in città. È possibile acquistare singoli biglietti per la metro/bus o acquistare carnet o pass turistici.

Dove dormire a Parigi

Come tutte le grandi città europee Parigi offre opportunità di pernottamento per ogni necessità. Numerosi non solo gli hotel ma anche in B&B e gli appartamenti. Secondo il periodo dell’anno i prezzi degli alloggi variano notevolmente, in primavera ed in estate i costi sono piuttosto elevati. Naturalmente se non si alloggia in centro, tra il primo e il quinto arrondissement è possibile trovare ottime sistemazioni a prezzi convenienti. Tutti i quartieri della città sono perfettamente collegati al centro dalla fitta rete metropolitana della città.

Cosa mangiare a Parigi

  • Caffè parigino.
  • Croissant.
  • Crêpes.
  • Zuppa di cipolle.

Documenti per viaggiare a Parigi

Per andare a Parigi è sufficiente la carta di identità in corso di validità, in quanto la Francia è membro dell’Unione Europea. I voli dall’Italia sono nell’area Schengen e non vengono dunque richieste particolari procedure di controllo dei documenti all’arrivo o in partenza.

Parigi informazioni turistiche

  • Valuta: EUR – Euro
  • Lingua: Francese
  • Fuso orario: stessa ora dell’Italia
  • Corrente elettrica: 220V/50Hz
  • Numeri utili: Ambasciata d’Italia 51, Rue de Varenne – Tel: 0033 1 49 54 03 00 // Numero Unico europeo per emergenza – Tel: 112

Cosa vedere nei dintorni di Parigi

 

 

I luoghi insoliti da vedere a Parigi

 

 

Scarica il taccuino di Parigi

Porta sempre con te il taccuino di Parigi dove potrai appuntare le tue visite, i luoghi preferiti e il programma di viaggio.

Per stampare correttamente il taccuino spunta l’opzione “Rifletti sul lato corto” nel menu “Stampa fronte-retro”.

Scarica GRATIS il taccuino di viaggio

 

Scopri tutte le guide di viaggio delle capitali europee

FAQ

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni?

Consigliamo di visitare i principali monumenti della città nei primi due giorni e dedicare il terzo giorno ad una escursione fuori Parigi come la visita alla Reggia di Versailles o una giornata ad Eurodisney 

Cosa vedere a Parigi in una settimana?

Se avete una settimana a vostra disposizione, oltre alle visite più classiche, vi consigliamo di aggiungere un tour in battello sulla Senna, al tramonto o di sera se viaggiate in estate. Alcuni battelli offrono il servizio di aperitivo o cena a bordo. Non perdete le escursioni a Versailles e a Disneyland Paris, raggiungibili con la linea ferroviaria e la RER dal centro; provate anche un tour organizzato nella valle della Loira nota per i suoi numerosi e bellissimi castelli. L’ultimo giorno tenetevi liberi per lo shopping e, verificandone il calendario, assistete ad uno degli spettacoli previsti nei teatri della città, come il Theatre des Champs-Élysées o il famoso Opéra Garnier. 

Quale fiume attraversa Parigi?

La Senna attraversa Parigi e divide le sue aree, Rive gauche e Rive droite, oltre ad ospitare una piccola isola, l’Ile de France, dove sorge la Cattedrale di Notre Dame. Tanti ponti sovrastano la Senna per collegare i due lati della città. Il fiume è navigabile e molto utilizzato per il trasporto industriale ma anche per il trasporto turistico con tour panoramici di grande effetto. 

Dove andare a fare shopping a Parigi?

Ogni angolo della città propone negozi di ogni genere, sia artigianali che famosi brand di abbigliamento e non solo. I principali centri commerciali sono Le Galeries Lafayette ed il modernissimo CNIT La Défense, nell’omonimo ipermoderno quartiere.