Guida di La Valletta, viaggio alla scoperta della capitale di Malta

Tutte le informazioni utili e le curiosità meno note per organizzare il tuo indimenticabile viaggio a La Valletta

Capitale di Malta, affacciata sul mar Mediterraneo, a sud della Sicilia, La Valletta è una città davvero attraente, con le sue strade ripide verso il mare, le chiese, i monumenti, i grandi palazzi ed un’atmosfera accogliente e piacevole in tutte le stagioni dell’anno.

È anche la capitale più piccola d’Europa, ma anche quella con la più alta densità di attrattive. Basta viverla per percepire il fermento culturale che caratterizza la città: palazzi signorili trasformati in deliziosi ristoranti o hotel, e grandi edifici in sontuoso stile barocco, come la Concattedrale di San Giovanni, si alternano a gallerie d’arte contemporanea e a botteghe di giovani designer.

I maltesi hanno lavorato molto per mantenere viva la cultura e le testimonianze della storia dell’isola e per questa dedizione sono stati premiati con la candidatura a “capitale Europea della Cultura 2018”. La Valletta, come tutta Malta, sono anche da anni meta di vacanze studio.

Nonostante le piccole dimensioni della capitale, la Valletta è ricca di locali e bar per suggestivi aperitivi al tramonto o per un cocktail dopocena in compagnia.

Quando andare a La Valletta: clima

La Valletta gode di un clima mediterraneo, come tutta l’isola di Malta. La temperatura media è mite tutto l’anno e non è raro trovare giornate soleggiate, con 18/20° anche in inverno.

Cosa vedere a La Valletta

Giardini di Barrakka: disposti su due livelli, detti giardini inferiori e superiori, sono i punti verdi della città, curati e adornati da statue e monumenti. I giardini superiori, raggiungibili attraverso gli imponenti bastioni di Pietro e Paolo, sono maggiormente frequentati perché offrono uno splendido panorama sul mare. I giardini inferiori ricordano il periodo di governo britannico con un monumento dedicato a Alexander Ball, il primo governatore.

Forte Sant’Elmo: Originariamente concepito come una macchina da guerra, con la sua forma a stella, fu costruito in una posizione elevata, strategica per affrontare e trattenere gli attacchi nemici. Oggi il forte, grazie alla sua posizione offre una vista panoramica ampia e di grande impatto. Ospita il Museo della Guerra, con armature militari dell’Ordine di San Giovanni e dei Turchi Ottomani, il Gladiatore del Mare di Gloster e molte curiosità anche di ere più recenti.

Concattedrale di San Giovanni Battista: costruita nel 1565, la cattedrale è uno dei simboli della città, capace di meravigliare i visitatori di tutto il mondo. Il suo stile barocco, l’aspetto severo degli esterni e la magnificenza degli interni opera dell’italiano Mattia Preti, sono molto apprezzati. Inoltre, nella cattedrale sono presenti le tombe di 400 cavalieri dell’Ordine, tra cui il fondatore della capitale maltese, Jean Parisot de la Vallette.

Valletta City Gate di Renzo Piano: consiste nella ricostruzione dell’accesso alla città con una costruzione innovativa dal punto di vista energetico, ma al contempo in grado di integrarsi con le antiche mura e le caratteristiche architettoniche delle costruzioni storiche. Per questo sono state recuperate le rovine della Opera House e sono stati integrati i materiali attuali con la pietra locale.

Come arrivare a La Valletta

Per raggiungere La Valletta dall’Italia sono disponibili diversi voli con compagnie low cost. La durata del viaggio è piuttosto breve, poco più di un’ora da Roma e circa 2 ore dal nord Italia. La città dista circa 20/30 minuti dall’aeroporto.

Vi sono inoltre collegamenti marittimi con traghetti in partenza dalla Sicilia.

Come spostarsi a La Valletta

All’uscita dagli arrivi dell’aeroporto sono presenti le fermate dei bus per le località dell’isola. Per La Valletta è prevista una linea diretta, la X4. A poca distanza partono anche altri bus, sempre diretti in città. A La Valletta circolano solo i bus ma le linee collegano tutti i punti della città, la frequenza non è fitta ma il servizio è sempre attivo di giorno. La sera e la notte gli orari sono ridotti.

Dove dormire a La Valletta

La Valletta ha saputo sfruttare i suoi palazzi storici creandone strutture ricettive di grande fascino e lusso. Che si scelga un B&B o un boutique hotel l’accoglienza e l’alta qualità sono sempre presenti. Soggiornare in città è utile per le visite e piacevole per il contesto. Se invece preferite le spiagge, poco lontano sorgono moltissimi hotel e resort.

Cosa mangiare a La Valletta

  • Pastizzi, piatto tipico di Malta composto da sfoglia ripiena di ricotta o piselli
  • Ġbejna, formaggio di capra locale, utilizzato per molti piatti ma servito anche da solo o in insalata
  • Ravjul: ravioli serviti con salse molto dense e speziate
  • Fenkata: coniglio cucinato con salsa di pomodoro, verdure, spezie ed aglio

Documenti per viaggiare a La Valletta

Malta è parte della comunità Europea: per entrare nel Paese per gli italiani è sufficiente la carta di identità in corso di validità.

La Valletta informazioni turistiche

  • Valuta: EUR – Euro
  • Lingua: maltese, inglese
  • Fuso orario: stessa ora dell’Italia
  • Corrente elettrica: 230V/50Hz
  • Numeri utili: Ambasciata d’Italia, 5 Vilhena Street – Floriana – Tel: 00356-21233157 / 22489800 // Numero Unico europeo per emergenza – Tel: 112

 

Cosa vedere nei dintorni di La Valletta

 

 

I luoghi insoliti da vedere a La Valletta

 

 

Scarica il taccuino di La Valletta

Porta sempre con te il taccuino di La Valletta dove potrai appuntare le tue visite, i luoghi preferiti e il programma di viaggio.

Per stampare correttamente il taccuino spunta l’opzione “Rifletti sul lato corto” nel menu “Stampa fronte-retro”.

Scarica GRATIS il taccuino di viaggio

 

Scopri tutte le guide di viaggio delle capitali europee

FAQ

Quali sono le migliori spiagge di La Valletta?

La Valletta si affaccia sul mare ma si erge sulla costa rocciosa con le sue mura che la circondano. Non ci sono spiagge in città ma è sufficiente spostarsi di qualche chilometro per trovare piccole baie o aree attrezzate anche se spesso su zone rocciose. Le spiagge di sabbia sono principalmente nel nord dell’isola. 

Cosa vedere a La Valletta in poche ore?

Se avete solo qualche ora visitate la Cattedrale, i giardini superiori di Barrakka, e poi scendete passeggiando sino alla parte più bassa della città sino al Mediterranean Conference Center, ex sede dei cavalieri Malta dove potrete ammirare le grandiose sale e assistere ad eventi e mostre temporanee.