Guida di Copenhagen, viaggio alla scoperta della capitale della Danimarca

Tutte le informazioni utili e le curiosità meno note per organizzare il tuo indimenticabile viaggio a Copenhagen

Capitale della Danimarca, Copenhagen è una città moderna, funzionale e piacevole da visitare. Raccolta, facile da girare sia a piedi che in bicicletta, con tanti spazi verdi, è considerata una delle città più vivibili del mondo. Come diversi paesi del nord Europa, anche la Danimarca vive lunghe giornate di luce d’estate e poche ore durante l’inverno. Una condizione che colpisce molto i turisti che vivono nel centro e nel sud del continente.

Da sempre città a misura d’uomo, a Copenhagen negli ultimi anni i progetti urbanistici e non solo sono stati realizzati seguendo i più alti standard di ecosostenibilità e creando iniziative che riportino l’uomo vicino alla natura e ad uno stile di vita corretto. Un bellissimo esempio sono gli alberi da frutto piantati nei parchi della città dai quali tutti possono cogliere frutta come mele, mirtilli e more.

Non solo: monumenti storici, arte, cultura e design sono presenti in città con opere, palazzi ed esposizioni da non perdere.

Quando andare a Copenhagen: clima

Il clima è oceanico, con piogge frequenti in tutte le stagioni, ma con inverni non eccessivamente rigidi. In estate il clima è gradevole e difficilmente si superano in 20° durante il giorno. La sera le temperature scendono, anche in estate.

Cosa vedere a Copenhagen

La Sirenetta: situata al molo di Langelinje, la statua è il simbolo della città, conosciuto da tutto il mondo. È la rappresentazione dell’altrettanto famosa e omonima favola di Andersen, regalata alla città nel 1913 da Carl Jacobsenfiglio del fondatore del Birrificio Carlsberg. Negli anni molti sono stati i furti di alcune parti della statua e i danneggiamenti, ma la cura e la dedizione dei danesi hanno fatto sì che riprendesse sempre il suo aspetto originale per accogliere i visitatori di tutto il mondo.

Giardini di Tivoli: è il parco divertimenti della città, nato nel lontano 1843 e punto di incontro di giorno e di sera. Definire i giardini di Tivoli solo un parco divertimenti è però riduttivo. Qui oltre alle attrazioni per bambini e adulti, troverete un’atmosfera romantica, soprattutto la sera con i suoi bar e ristoranti, troverete natura e uno dei migliori esempi di ecosostenibilità. La cultura del riciclo, dell’utilizzo corretto di acqua ed energia elettrica fanno di questi giardini uno dei luoghi più green in Europa.

Christiania: nota anche come Città Libera di Christiania, è un quartiere della città, nato negli anni 70 quale luogo degli hippi e anarchici. Oggi è ancora una piccola città a sé con tutti i servizi dedicati, un’amministrazione comunale a parte, il proprio mercato, negozi e ristoranti. Un quartiere molto diverso dal resto della città senza contrasti politici.

Nyhavn: è il vecchio porto della città, affacciato sull’omonimo canale. Pittoresco, con le sue case tipiche, colorate e una in fianco all’altra, le barche attraccate e uno scenario da cartolina davvero suggestivo.

Come arrivare a Copenhagen

Per raggiungere Copenhagen dall’Italia sono disponibili diversi voli, sia con le compagnie di linea che con le compagnie low cost. La durata del volo è di circa 3 ore da Roma e 2 ore da Milano. L’aeroporto non è molto distante dal centro città ed è raggiungibile in metro o in treno cin circa un quarto d’ora.

Come spostarsi a Copenhagen

I mezzi pubblici sono numerosi, efficienti e coprono tutte le zone della città e della periferia: autobus, 2 linee di metropolitana, treni – quelli con la S sono per il centro città, e battelli. È possibile acquistare singoli biglietti o la card cumulativa.

Dove dormire a Copenhagen

Se scegliete in centro città avrete modo di effettuare la maggior parte delle vostre visite a piedi. Gli hotel non sono particolarmente economici ma, come in tutte le città, la scelta è vasta e per ogni tasca. Potrete però scegliere anche i quartieri più periferici, come il quartiere di quartiere di Vesterbro, e raggiungere comodamente il centro città con i mezzi pubblici.

Cosa mangiare a Copenhagen

  • Smørrebrød: sandwich aperti
  • Frikadeller: polpette cotte nella birra
  • Zuppe: vegetariane, vegane, di carne o di pesce

Documenti per viaggiare a Copenhagen

La Danimarca è parte della comunità Europea, dunque per entrare nel paese dall’Italia è sufficiente la carta di identità in corso di validità.

Copenhagen informazioni turistiche

  • Valuta: DKK – Corona danese
  • Lingua: danese, inglese
  • Fuso orario: stessa ora dell’Italia
  • Corrente elettrica: 230V/50Hz
  • Numeri utili: Ambasciata d’Italia a Copenhagen – Tel: 0045-39626877 // Numero Unico europeo per emergenza – Tel: 112

 

Cosa vedere nei dintorni di Copenhagen

 

 

I luoghi insoliti da vedere a Copenhagen

 

 

Scarica il taccuino di Copenhagen

Porta sempre con te il taccuino di Copenhagen dove potrai appuntare le tue visite, i luoghi preferiti e il programma di viaggio.

Per stampare correttamente il taccuino spunta l’opzione “Rifletti sul lato corto” nel menu “Stampa fronte-retro”.

Scarica GRATIS il taccuino di viaggio

 

Scopri tutte le guide di viaggio delle capitali europee

FAQ

Dove acquistare il Copenhagen City Pass?

Il Copenhagen city pass include sia l’ingresso alle migliori attrazioni della città, sia l’utilizzo dei mezzi pubblici. È acquistabile online, sul sito ufficiale della città o su siti dedicati ai pacchetti e tour in città. La tessera definitiva è da ritirare poi in uno dei 4 uffici dedicati ubicati in città. (Aeroporto di Copenhagen, Terminal 3, Stazione Centrale di Copenhagen; Copenhagen Visitor Service, Tivoli Box Office).

Dove attraccano le navi da crociera a Copenhagen?

Le principali compagnie di crociera attraccano al porto di Oceankay. 

Cosa fare a Copenhagen in tre giorni?

Il primo giorno visita ai luoghi più significativi della città come la sirenetta, l’antica borsa, la Vor Frelsers Kirke , il Museo Nazionale, il Museo Thorvaldsen, il Palazzo di Christiansborg. Il secondo giorno, tour della città in bicicletta con visita a Christiania, il porto antico e giardini di Tivoli. Il terzo giorno raggiungete in treno il castello di Frederiksborg, meraviglioso esempio rinascimentale che ospita oltre 500 anni di storia danese.