Guida di Berlino, viaggio alla scoperta della capitale della Germania

Tutte le informazioni utili e le curiosità meno note per organizzare il tuo indimenticabile viaggio a Berlino

Attraversata dal fiume Sprea, Berlino è una delle città più grandi d’Europa, da quando, nel 1871, per volere di Guglielmo I, l’insieme di borghi e piccoli paesi che si trovavano lungo il fiume furono inclusi in un’unica città.

Da allora la città ha avuto una nuova vita, grande sviluppo economico, con la costruzione di palazzi e monumenti di utilità pubblica e istituzionale, numerose attività commerciali, la realizzazione di università e luoghi per artisti e musicisti.

Con la crisi economica e successivamente la Seconda guerra mondiale, Berlino visse periodi di forte degrado e distruzione, fu separata in due parti, rimanendo in parte capitale della Germania est e in parte città della Germania Ovest con grandi differenze di ripresa economica e stile di vita. Dalla caduta del muro di Berlino la città, di nuovo unita ha ripreso la sua identità ed oggi è una delle capitali più importanti, centro della politica e dell’economia, vitale, vivace, giovane e dedita all’arte e alla musica, alla ricerca e allo sviluppo.

Visitarla è un’esperienza interessante, sia dal punto di vista storico che culturale, viverla è conoscerne l’unicità.

Quando andare a Berlino: clima e periodo migliore

Il clima è continentale, con inverni freddi ed estati molto calde. I mesi primaverili e autunnali sono certamente miti ma le piogge non mancano.

Cosa vedere a Berlino

Berlino offre molte opportunità di visita, secondo le curiosità e preferenze dei visitatori. Qui di seguito vi segnaliamo i principali e più famosi punti di interesse.

East Side Gallery: è la più grande galleria di murales all’aperto, occupando oltre un chilometro del muro di Berlino. Dopo la caduta del muro numerosi artisti accorsero a dipingere le loro opere sulla parte restante, sul lato della ex Berlino Est. Sono murales che raffigurano la celebrazione della libertà, della gioia di una città riunita, e l’espressione dell’arte moderna. Tra le tante citiamo l’opera di Birgit Kinder, che ritrae un’auto Trabant, la più utilizzata nella Germania dell’est, che sfonda il muro.

Porta di Brandeburgo: è la porta più importante della città, in stile neoclassico, con decorazioni che raffigurano la mitologia greca. Si trova tra il viale Unter den Linden, e il parco Tiergarten e il Reichstag.

Palazzo del Reichstag: è il maestoso palazzo, sede storica del Parlamento tedesco. Con le sue numerose colonne e lo stile imperiale è oggi simbolo di Berlino ed è visitabile. Circondato da bellissimi giardini ed edifici moderni è meta di milioni di visitatori.

Isola dei musei: è una zona che racchiude i 5 musei principali di Berlino, realizzati nei primi decenni del 900 e situati su un’isola del fiume Sprea, in centro città. Sono l’Altes Museum, il neues Museum, Pergamonmuseums, Alte Nationalgalerie, e il Bodenmuseum.

Come arrivare a Berlino

Arrivare a Berlino dall’Italia è piuttosto facile. Via aerea con compagnie di linea e low cost che operano voli diretti dai principali aeroporti italiani, ma anche in treno e in auto, grazie agli ottimi collegamenti ferroviari e autostradali tedeschi.

Come spostarsi a Berlino

I mezzi pubblici a Berlino sono molto efficienti e presenti in ogni parte della città. In particolare, la metropolitana che vanta ben 9 linee (U-Bahn) e 15 di treni veloci (S-Bahn) integrati con le fermate della U-Bahn e collega la periferia al centro città. Dall’aeroporto le linee ferroviarie RE 7 e RB 14 collegano al centro città velocemente.

Molto utili ed efficienti anche i tram che permettono di spostarsi potendo anche ammirare la città. Anche nelle ore notturne ci sono servizi attivi di autobus. Online è possibile scaricare la mappa dei mezzi di trasporto.

Dove dormire a Berlino

Gli hotel a Berlino sono davvero molti. Molto diffusi anche i B&B e gli ostelli.

I collegamenti tra il centro città e la periferia sono ottimi e pertanto è possibile alloggiare anche in strutture non in pieno centro con ottimi servizi ed un rapporto qualità/prezzo perfetto.

Cosa mangiare a Berlino

  • Currywurst: Wurstel alla griglia con curry e patatine
  • Bretzel: pane intrecciato
  • Schnitzel: cotoletta
  • Berliner: bombolone ripieno di marmellata o crema o cioccolato
  • Eisbein: stinco di maiale

Documenti per viaggiare a Berlino

Berlino e la Germania sono parte dell’Unione Europea. Pertanto, è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio e in corso di validità. Parte dell’accordo per lo spazio aereo Schengen, permette ai passeggeri in arrivo dall’Italia di non dover effettuare il controllo documenti all’arrivo.

Berlino informazioni turistiche

  • Valuta: EUR – Euro
  • Lingua: tedesco
  • Fuso orario: stessa ora dell’Italia
  • Corrente elettrica: 220V/50Hz
  • Numeri utili: Ambasciata d’Italia a Berlino, Hildebrandstraße 1 // Numero Unico europeo per emergenza – Tel. 112

 

Cosa vedere nei dintorni di Berlino

 

 

I luoghi insoliti da vedere a Berlino

 

 

Scarica il taccuino di Berlino

Porta sempre con te il taccuino di Berlino dove potrai appuntare le tue visite, i luoghi preferiti e il programma di viaggio.

Per stampare correttamente il taccuino spunta l’opzione “Rifletti sul lato corto” nel menu “Stampa fronte-retro”.

Scarica GRATIS il taccuino di viaggio

 

Scopri tutte le guide di viaggio delle capitali europee

FAQ

Cosa fare in tre giorni a Berlino?

Se avete 3 giorni a disposizione vi consigliamo di fare una passeggiata in centro il primo giorno, o anche in bus, così da ammirare la città. Potrete sostare alla Porta di Brandeburgo, al Palazzo di Reichtag e arrivare fino ad AlexanderPlatz da cui raggiungere la East side Gallery. Il secondo giorno dedicatelo all’isola dei Musei, che ne comprende ben 5. Nel pomeriggio consigliamo una passeggiata nella zona di Potsdamer Platz, dove troverete negozi, palazzi eleganti ed anche il Museo del cinema. L’ultimo giorno, noleggiate una bicicletta e percorrete la città attraverso le aree ciclabili, i parchi e le aree meno trafficate. Oppure potete visitare ancora uno dei tanti musei o esposizioni della città come il castello di Charlottenburg che ha anche un meraviglioso parco. 

Cosa divideva il muro di Berlino?

Il muro di Berlino divideva la parte ovest della città dalla parte est. La zona est faceva parte della Germania Est, sotto il regime sovietico, la parte ovest era città della Germania Ovest con ordine politico di repubblica parlamentare federale. 

Cosa vedere a Berlino per giovani?

Molto apprezzato dai giovani è il Panorama Asis a 360°, un’imponente rotonda d'acciaio per vedere la parte orientale e occidentale della città, separate da una struttura di circa 4 metri. Da segnalare, il particolarissimo Museum der Unerhörten Dinge (Museo delle Cose Inaudite), dove si trovano oggetti stranissimi come la pelliccia bonsai o il vino bianco rosso. E per i giovanissimi è molto interessante il Computer Games Museum che espone migliaia di giochi per pc dai più antichi a più moderni.  

Dove e cosa mangiare a Berlino?

I piatti tedeschi si basano soprattutto sulla carne, cucinata in modi diversi e con ricette invernali ed estive. Diffusi i piatti con wurstel, salsicce, e la famosa cotoletta Schnitzel. Inoltre, molto usate sono anche le uova e le patate. Ci sono anche dolci e specialità di provare come il bretzel, pane a forma intrecciata, glassato e salato. In città potrete trovare ristoranti raffinati ma anche pub con cucina e ottima birra, bar e locali con cucina etnica o internazionale.