Guida di Belgrado, viaggio alla scoperta della capitale della Serbia

Tutte le informazioni utili e le curiosità meno note per organizzare il tuo indimenticabile viaggio a Belgrado

Belgrado, capitale della Serbia, Paese che ha vissuto una storia lunga e travagliata, è una città non ancora conosciuta dal turismo di massa e per questo visitarla è una vera scoperta.

Bagnata dai fiumi Danubio e Sava, è una città gradevole, vivace e interessante. Negli ultimi decenni i suoi abitanti hanno operato una ripresa sia economica che sociale della loro quotidianità ed oggi accoglie i visitatori con organizzazione e attrazioni.

Dall’alto della collina del Parco Kalemegdan la vista panoramica permette di vedere l’incontro dei due fiumi, dalle cui rive si sviluppa tutta la città, ed anche il paesaggio architettonico ed i monumenti, testimonianze di come le numerose dominazioni, Celti, Slavi, Romani, bizantini, ottomani ed asburgici, abbiano influito ed ancora esistano in un mix davvero originale. Una passeggiata nel quartiere di Skadarlija rende davvero l’idea di come il passato sia ancora presente in alcuni luoghi: strade di ciottoli antichi, piccole vie con antiche locande ed osterie, atmosfera informale, con l’influenza dei turchi e gitani che nell’800 fecero di questo quartiere la loro sede e quella degli artisti che nel secolo successivo si trovarono qui per confrontarsi sulle loro idee d’arte moderna.

La Belgrado più attuale, si ritrova poi in centro città e lungo il fiume, soprattutto la sera grazie ai numerosi ristoranti e locali per il dopocena.

Quando andare a Belgrado: clima e periodo migliore

Belgrado è al centro-nord della Serbia, ed ha un clima continentale freddo in inverno e spesso molto caldo in estate. La presenza dei due fiumi però regala giornate ventilate anche in estate. Il periodo migliore per visitarla è la primavera inoltrata.

Cosa vedere a Belgrado

Fortezza di Belgrado: è il simbolo della città, sul crocevia dei due fiumi, Danubio e Sava. Sede di battaglie e scontri nel corso dei secoli, fu eretta dai Celti e ricostruita dai Romani per poi essere modificata o rifatta molte volte nei secoli successivi. Visitandola sarà facile notare infatti che le sue mura sono romane, le fortificazioni sono successive, ad opera degli austriaci, altri punti della fortezza hanno subito la riedificazione da parte dei serbi. Inoltre, la torre di di Nebojša è del XV secolo e la porta di Carlo VI è in stile bizantino. Le guide forniscono ai visitatori dettagli sul susseguirsi delle dominazioni e dei cambiamenti della fortezza, seppure quasi sempre usata per scopi militari o come prigione. Al suo interno sono ospitati il Museo Miltare ed il Museo di storia Naturale. All’esterno invece è possibile passeggiare nel bellissimo parco che circonda la fortezza.

Piazza della Repubblica: è considerata il centro della città anche per gli abitanti di Belgrado. La grande piazza, di grande valore artistico, ospita al centro il monumento equestre di Mihailo III, il principe che si prodigò per la battaglia contro il dominio turco. Poco lontano si trovano il Museo Nazionale ed il Teatro Nazionale, edifici in stile neorinascimentale che donano a tutta la piazza un aspetto elegante. Da Piazza della Repubblica è possibile raggiugere poi velocemente le principali attrazioni della città ed i quartieri tipici di Skadarlija, Knez Mihailova e il parco Kalemegdan.

Come arrivare a Belgrado

Per raggiungere Belgrado dall’Italia sono disponibili diversi voli con compagnie low cost da Roma e Milano.

È possibile anche arrivare in auto passando dalla Slovenia e dalla Croazia. Il viaggio non è comunque breve, da Milano ad esempio sono circa 10 ore di auto.

Come spostarsi a Belgrado

In città potrete usufruire del servizio 24 ore su 24 dei bus e delle linee diurne di tram e filobus. Con poco più di 2 euro è possibile acquistare un biglietto giornaliero per tutti i mezzi pubblici. Dall’aeroporto Nikola Tesla, a circa 20 km dalla città è possibile utilizzare o una linea di minibus oppure 2 linee di bus.

Dove dormire a Belgrado

Da Piazza della Repubblica potrete identificare molti hotel e pensioni nelle aree del centro città. I prezzi sono perlopiù ragionevoli, ad eccezione delle strutture di altissimo livello.

Cosa mangiare a Belgrado

  • Cevapcici: polpette di carne e agnello con spezie e cipolla
  • Ajvar: salsa di peperoni rossi
  • Goulash di carne con purè
  • Krempita: torta con panna e crema di semolino

Documenti per viaggiare a Belgrado

Belgrado e la Serbia fanno parte della comunità europea ma non dello spazio aereo Schengen. È probabile, dunque, che all’arrivo in aeroporto sia richiesto un controllo dei documenti. È comunque sufficiente la carta di identità per entrare in Serbia se per soggiorni non oltre i 90 giorni.

Belgrado informazioni turistiche

  • Valuta: RSD – Dinaro serbo
  • Lingua: serbo
  • Fuso orario: stessa ora dell’Italia
  • Corrente elettrica: 220V/50Hz
  • Numeri utili: Ambasciata d’Italia – Tel: 00381 11 3066 100

 

Cosa vedere nei dintorni di Belgrado

 

 

I luoghi insoliti da vedere a Belgrado

 

 

Scarica il taccuino di Belgrado

Porta sempre con te il taccuino di Belgrado dove potrai appuntare le tue visite, i luoghi preferiti e il programma di viaggio.

Per stampare correttamente il taccuino spunta l’opzione “Rifletti sul lato corto” nel menu “Stampa fronte-retro”.

Scarica GRATIS il taccuino di viaggio

 

Scopri tutte le guide di viaggio delle capitali europee

FAQ

Cosa fare a Belgrado in 4 giorni?

Quattro giorni sono perfetti per una visita attenta ed interessata della città e ei suoi monumenti. Consigliato il primo giorno la visita della Fortezza e del parco Kalemegdan, che includendo i 2 musei all’interno della fortezza, occuperanno gran parte della giornata. Dopo il parco, nella via Pariska è possibile incontrare diversi venditori ambulanti che sono però artigiani e vendono souvenir locali interessanti. Il secondo giorno suggeriamo una visita a piedi partendo da Piazza della Repubblica verso i quartieri tipici di Skadarlija, Knez Mihailova . Nel pomeriggio molto interessanti da vedere sono la casa dei fiori ed il Museo di arte moderna. Il terzo giorno potrete dedicarlo ai monumenti religiosi come la Chiesa di San Marco, la chiesa di St. Alexander Nevsky, il Tempio di San Sava e la Cattedrale di San Michele Arcangelo (Saborna Crkva). Una bella esperienza è certamente un giro in battello sul fiume per ammirare la città da un altro punto di vista. Se avete anche il quarto giorno dedicatelo al relax, alle attività sportive alla penisola di Ada Ciganlija, a soli 5 km dal centro, frequentata anche dagli abitanti di Belgrado. Un luogo piacevole e certamente da vedere. 

Che fare la sera a Belgrado?

Belgrado la sera è vivace e davvero ricca di locali e ristoranti. Per la cena la scelta è vasta: ristoranti locali, ristoranti etnici e ristoranti con cucina internazionale. Dopo cena bar, discobar e locali con musica dal vivo si trovano in tutta la città ma in particolare nel quartiere di Savamala.