Guida di Baku, viaggio alla scoperta della capitale dell’Azerbaigian

Tutte le informazioni utili e le curiosità meno note per organizzare il tuo indimenticabile viaggio a Baku

Baku, capitale dell’Azerbaigian, affacciata sul mar Caspio, e al di sotto del livello del mare, è una città davvero particolare, un luogo d’Oriente che si volge all’Europa. Palazzi sontuosi, moderni grattacieli e hotel di lusso si sono accostati negli ultimi anni ad una città antichissima, la città vecchia, con le sue mura imponenti e i monumenti che raccontano la storia e che nel 2000 è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Più di tre milioni di abitanti, numerose attività commerciali e una vitalità intensa, fanno di Baku una delle città da conoscere con maggiore curiosità, una destinazione unica, con le sue strade perfette e ordinate, con edifici che ricordano luoghi europei, costruzioni russe, un lungomare lunghissimo, grandi griffe, concessionari di auto di lusso e lo skyline che ricorda quello di Dubai.

Tante opportunità per non annoiarsi mai e tanto da vedere. Fare un viaggio a Baku significa immergersi in una realtà tutt’altro che banale, certamente diversa dai consueti scenari europei. Allo stesso modo è facile cogliere come l’Europa si sia davvero avvicinata a Baku negli ultimi anni, a partire dalle numerose manifestazioni e tornei sportivi internazionali che sono stati organizzati, alle iniziative per il turismo e per il mercato dei viaggi business.

Anche di sera non è possibile annoiarsi grazie a bar, ristoranti e discoteche, principalmente concentrate vicino al centro storico, nell’area di Nizami Street.

Quando andare a Baku: clima e periodo migliore

Baku si affaccia sul mare e goda di un clima più mite e temperato rispetto alle zone interne del paese. In inverno le temperature oscillano tra i 4° e i 9° mentre in estate le giornate sono quasi sempre soleggiate con temperature intorno ai 30/35°. Durante tutto l’anno si possono incontrare giornate molto ventose. In autunno le piogge sono frequenti ma di lieve entità. In primavera il clima è perfetto per visitare la città ma per chi desidera fare il bagno è certamente meglio aspettare la metà di giugno.

Cosa vedere a Baku

Città Vecchia: dichiarato Patrimonio dell’Umanità nel 2000 da parte dell’UNESCO, la città vecchia, o centro storico affascina tutti i visitatori per le sue mura medievali che costituirono fino al 1800 i confini della città. In seguito all’invasione russa le costruzioni si espansero oltre la cinta muraria. Nel cuore della città Vecchia è possibili ammirare la Torre della Vergine, del XII secolo, ed il bellissimo Palazzo degli Shirvanshah, che ospitò i reali dell’Azerbaijan durante il Medioevo. Merita un passaggio la Piazza del gelso, famosa per la sua storia; il gelso che per moltissimi anni fu proprio dove ora sorge la piazza è stato simbolo della città e considerato simbolo di prosperità e benessere.

Flame Towers: segno della contrapposizione forte tra antico e moderno, le Flame Towers sono i grattacieli più importanti di Baku, tre torri a forma di vela, luccicanti di giorno e coloratissime di notte grazie ai led che propongono colorazioni diverse e richiamano simboli importanti per la città come il fuoco, la terra e l’aria. Il progetto più importante di illuminazione riguarda il fuoco perché nel paese è un elemento frequente a causa dei numerosi punti di gas nel sottosuolo. È dunque un richiamo-simbolo che identifica Baku e l’Azerbaijan. Di tre altezze diverse, svettano su tutta la città, poco lontano dal lungomare ed ospitano rispettivamente appartamenti residenziali di lusso, un hotel 5 stelle e servizi commerciali con uffici.

Come arrivare a Baku

Per arrivare a Baku dall’Italia è possibile prenotare un volo di linea diretto o con compagnie europee che prevedono uno scalo. Il volo diretto è di circa 5 ore ed arriva all’aeroporto di Aeroporto Internazionale Heydar Aliyev, spettacolare nella sua architettura moderna, con negozi, bar, ristoranti ed un’organizzazione perfetta.

Come spostarsi a Baku

L’aeroporto internazionale di Baku è collegato in centro città dal servizio di bus Aeroexpress. Il servizio di bus Aeroexpress permette di raggiungere il centro della città in circa 30 minuti. In città il mezzo più veloce e funzionale è la metropolitana con 3 linee dalle 06.00 a mezzanotte. In orario notturno è possibile utilizzare i bus.

Dove dormire a Baku

Se pensate che a Baku vi siano solo hotel deluxe vi sbagliate. Nel centro storico sono presenti numerose strutture, hotel boutique di charme e B&B. I costi variano secondo le stagioni ed anche nel quartiere moderno non è raro trovare delle ottime proposte in hotel di 4 o 5 stelle. Per muoversi da un lato all’altro della città è possibile utilizzare la metropolitana o il bus.

Cosa mangiare a Baku

  • Piti: stufato di carne di agnello, con cipolle, prugne secche, patate e ceci
  • Dovga: yogurt con erbe aromatiche, usato da solo o come salsa
  • Shashlik: spiedini di carne mista
  • Badambura: dolce di pasta sfoglia con mandorle e cardamomo

Documenti per viaggiare a Baku

Per andare a Baku i cittadini italiani devo presentare il passaporto e il visto che deve essere richiesto prima di partire. Non viene permesso l’ingresso a chi arriva sprovvisto di regolare visto rilasciato dal consolato.

Baku informazioni turistiche

  • Valuta: AZN – Manat azero
  • Lingua: azero
  • Fuso orario: +2h rispetto all’Italia
  • Corrente elettrica: 220V/50Hz
  • Numeri utili: Ambasciata d’Italia44, Kichik Gala Street – Tel: 00994-12 – 4975133 / 4975135

 

Cosa vedere nei dintorni di Baku

 

 

I luoghi insoliti da vedere a Baku

 

 

Scarica il taccuino di Baku

Porta sempre con te il taccuino di Baku dove potrai appuntare le tue visite, i luoghi preferiti e il programma di viaggio.

Per stampare correttamente il taccuino spunta l’opzione “Rifletti sul lato corto” nel menu “Stampa fronte-retro”.

Scarica GRATIS il taccuino di viaggio

 

Scopri tutte le guide di viaggio delle capitali europee

FAQ

Quanto costa la vita a Baku?

Nonostante l’aspetto lussuoso degli hotel ipermoderni della città, i costi dei ristoranti, hotel e negozi non sono particolarmente elevati. Certamente nelle strutture di lusso o nei negozi di griffe internazionali i prezzi sono molto elevati, come in ogni altra città.  

Dove si corre il Gran Premio di Baku?

Come per Montecarlo, il circuito di Baku è un circuito cittadino, creato appositamente in occasione della gara. Si snoda in città, tra la parte vecchia e la parte moderna per oltre 6 chilometri, regalando anche tratti di rettilineo che permettono velocità e sorpassi. Il percorso è stato progettato da Hermann Tilke.