Guatemala, un arcobaleno di colori

Un viaggio fra terre incantate e sensazionali scoperte, che riaffiorano dalla giungla. Un'esplosione di colori tra tradizione e meraviglie naturali

Un itinerario di una settimana in Guatemala tra paesaggi incontaminati e ricchi di storia.

  1. Arrivo a Città del Guatemala, che non offre particolari attrazioni turistiche a parte la splendida Plaza Mayor sulla quale si affacciano il Palacio Nacional e la Catedral Metropolitana. La domenica, poi, la piazza è gremita di cittadini che vestono i costumi tipici e di bancarelle.
  2. Spostamento alla città coloniale di Antigua, elegante e graziosa da esplorare: le strade acciottolate, i conventi, i patios con i fiori, le chiese, le sorgenti e i negozi locali. 
  3. Lasciata Antigua, si prosegue verso il lago Atitlán per la strada Panamericana dell’Altopiano ammirando, durante il percorso, meravigliosi paesaggi, oltre a villaggi e mercati indigeni. Un’escursione in lancia sulle acque azzurre del lago è il modo migliore per ammirarne le bellezze e per vedere i tre imponenti vulcani che si stagliano sullo sfondo.
  4. Il giorno successivo si sale ad oltre 2.000 metri di altitudine per visitare Chichicastenango, cittadina molto particolare dalle strette viuzze piene di bancarelle colme di coloratissima merce, così come coloratissimi sono i costumi indossati dai locali. In particolare le donne che indossano abiti multicolori ricamati a mano, di cotone pesante, per fare i quali impiegano molti mesi.
  5. Imperdibile anche l’escursione sull’Altopiano con la visita ad uno dei mercati più autentici del Paese: cesti di legumi trasportati in equilibrio sulla testa delle donne, prodotti dai colori sgargianti come ravanelli, carote, cavoli, cipolle, broccoli e menta.
  6. L’ultimo trasferimento conduce al dipartimento del Peten con alloggio alla città di Flores. Da qui si può partire per escursioni ai siti maya meno conosciuti e accessibili solo attraverso fiume. Da qui il viaggio termina alla maestosa Tikal la più estesa delle antiche città in rovina della civiltà Maya. Le piramidi si ergono maestose al di sopra della foresta, mentre al di sotto le scimmie urlatrici si dondolano tra i rami degli alberi e variopinti pappagalli volano di ramo in ramo.

CONSIGLI UTILI
Il Guatemala è abbastanza economico ma i prezzi per i trasporti interni in taxi e minibus collettivi non sono molto bassi, se rapportati al costo della vita, e sono molto variabili. Il consiglio è di trattare con i primi e sentire più di un agenzia per i secondi. I costi per i pittoreschi bus locali sono irrisori (per 20 km circa 50 centesimi di euro). Anche con i venditori, le agenzie di viaggio e gli hotel è sempre meglio contrattare.
Per tutte le informazioni su documenti e rischi sanitari è possibile consultare la guida di viaggio del Guatemala.

Guatemala, un arcobaleno di colori