Guatemala: un piccolo Stato pieno di sorprese

Alla scoperta del Guatemala, un gioiello incastonato nell'America Centrale

Guatemala è uno Stato dell’America Centrale, schiacciato tra il Messico, il Belize e l’Honduras. Le tre caratteristiche principali sono i vulcani attivi, la foresta pluviale e i siti maya. Tra quest’ultimi, il più importante è Tikal, protetto da un parco nazionale e considerato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Si conservano ancora sette templi, oltre all’acropoli e a numerose strade sopraelevate.

Sempre in tema precolombiano, possiamo visitare il museo del Popol Vuh, che si trova nella capitale, più precisamente nel campus dell’Università Francisco de Marroquín. Qui è custodita una delle più grandi collezioni di arte maya, sviluppata su un percorso cronologico che va dall’era paleoindiana (15.000 A.C.) al periodo coloniale, fino ad arrivare al XIX secolo.

Per quanto riguarda le bellezze naturali, è un Paese che ha molto da offrire, a partire dal Lago Atitlán, sugli altipiani della Sierra Madre. Di origine vulcanica, è il più profondo dell’America Centrale arrivando fino a 340 metri. Per il paesaggio circostante, è considerato tra i più belli al mondo. Inoltre, sulle sue sponde si sviluppano importanti piantagioni di vario tipo, oltre a costituire una ricca fonte di cibo per le popolazioni indigene.

Pacaya è un complesso vulcano attivo che si trova a 30 km a sudovest dalla capitale, nelle vicinanze di Antigua. Rimasto dormiente per più di un secolo, si risvegliò nel 1965, anche se si hanno prove di ben 23 eruzioni a partire dalla colonizzazione spagnola. L’ultima importante attività risale al 2014, quando si produsse una pioggia di cenere che coprì alcune importanti città del Paese.

Non andando molto lontano, ci possiamo fermare ad Antigua. In realtà, il nome è l’abbreviazione di Antigua Guatemala, da non confondere con l’omonima isola caraibica. Si tratta di una cittadina circondata da vulcani nella parte meridionale del Paese. E’ conosciuta per gli edifici d’ispirazione ispanica, molti dei quali vennero ristrutturati dopo il terremoto del 1773, avvenimento che pose fine al suo ruolo di capitale coloniale. Il luogo più visitato è la chiesa barocca della Merced, conosciuta per la sua facciata gialla e bianca.

Arriviamo finalmente alla capitale Guatemala, la città più grande e popolosa del Centroamerica, con oltre un milione di abitanti. Nel centro storico si possono visitare molti siti d’interesse storico, como ad esempio il Palazzo Nazionale della Cultura, la Cattedrale, il Congresso, la Casa del Presidente, la Biblioteca Nazionale e la Piazza della Costituzione, oltre ad offrire numerosi musei di ogni tipo.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Guatemala: un piccolo Stato pieno di sorprese