Funivie con vista mare: le più belle d’Europa

Una gita estiva al fresco, da Rapallo a Santorini

Se siete a mare e cercate un’idea per una gita al fresco, lontani dalla spiaggia affollatta, ecco cosa fare. Salite sulla funivia più vicina a voi e godetevi il panorama del mare dall’alto. Ecco le funivie più belle nelle località di mare italiane e nelle mete estere più gettonate dagli italiani.

Funivia Rapallo-Montallegro
Inaugurata il 29 agosto 1934, la funivia è l’unico impianto di questo genere in tutta la Liguria e consente di arrivare al Santuario di Montallegro in soli 7 minuti, dopo aver superato un dislivello di circa 600 metri. Con una portata di 144 persone all’ora, è un’attrattiva turistica meravigliosa che permette di visitare il Santuario, che ricorda l’apparizione della Madonna, e al contempo di godere di una vista mozzafiato del Golfo del Tigullio. La salita in funivia permette di ammirare dall’alto l’intenso blu del mare, preludio all’oasi di pace in cui ci si ritrova all’arrivo alla stazione a monte della funivia. Nei pressi del santuario si dipartono numerosi sentieri e una Via Crucis che si snoda sul crinale tra i lecci, passeggiata ideale per godere di pace, silenzio e di aria fresca e pulita anche in estate. La corsa semplice costa 5,50 euro, mentre il biglietto di andata e ritorno costa 8 euro.

Seggiovia Monte Solaro a Capri
Durante il rapido percorso della seggiovia per arrivare alla vetta del monte, il turista rimane estasiato dalla splendida vista del Golfo di Napoli con lo sfondo del Vesuvio, del Golfo di Salerno, della piana di Anacapri, dell’isola di Ischia e dell’incomparabile bellezza del colore del mare. Monte Solaro è la parte più alta di Capri. E’ caratterizzato da un versante eroso a picco sul mare e da un ampio versante degradante verso Anacapri. Monte Solaro regala un panorama caprese unico al mondo: quello dei Faraglioni che emergono dal mare. L’impianto dispone di 156 sedie per un percorso complessivo di 13 minuti. Andata e ritorno costano 10 euro.

Funivia di Mazzarò a Taormina
La funivia collega il centro di Taormina con la costiera jonica in corrispondenza di Mazzarò, proprio di fronte all’omonima baia, poco più a Nord dell’Isola Bella.  Supera il dislivello di 170,5 metri con uno sviluppo lineare di 725 metri circa e una pendenza massima del 68%. Le cabine sono agganciate stabilmente in due gruppi di quattro cabine ciascuno e viaggiano a una altezza massima dal suolo di poco più di 30 m. Può portare circa 680 persone l’ora, una funivia ogni 15 minuti. Il biglietto costa 3 euro.

Funivia Trapani-Erice
La funivia è il miglior mezzo per raggiungere la vetta del monte Erice. Comoda e veloce, percorre il tragitto in soli 10 minuti con una bellissima vista panoramica su Trapani e sulle Isole Egadi. Lungo 3.099 metri, il tracciato riprende quello della vecchia funivia costruita alla fine degli anni ’50, ma dismessa da oltre trenta anni. L’impianto è costituito da una telecabina automatica monofune, nella quale i veicoli a 8 posti vengono agganciati automaticamente alla fune. E’ provvisto di illuminazione notturna, dato che funziona fino all’una di notte. La corsa semplice costa 5,50 euro, mentre andata e ritorno costa 9 euro.

Funivia di Dubrovnik, Croazia
La scintillante città di Dubrovnik si trova sulla riviera dalmata e sono in molti a trascorrere le vacanze estive in questo Paese. Qui la funivia diventa il vertiginoso viaggio per tuffarsi in una meraviglia ad alta quota. E’ un modo diverso di visitare la città, grazie alla funivia cittadina, con la quale in soli quattro minuti si raggiunge l’altitudine di 405 metri del monte Srd. Simbolo del turismo raguseo, la funivia venne costruita nel 1969, ma non era più in funzione dai conflitti bellici del 1991. Oggi è tornata a brillare nel suo splendore originario. disegnando uno degli scenari più magici per tuffarsi alla scoperta di Dubrovnik.

Funivia di Santorini
Chi va in vacanza a Santorini, per risalire verso la capitale Fira partendo dal mare ha tre possibilità: o a dorso dei tradizionali asinelli o a bordo della funivia o con una tragitto a piedi della durata di circa 45 minuti. Una soluzione simpatica per provare tutte le varie esperienze di una vacanza nella perla delle Cicladi è quella di prendere il mulo in salita e la funivia in discesa. O vice versa. La funivia a Santorini è stata realizzata da Evangelos Nomikos, un armatore che, consapevole della grossa difficoltà nei trasporti sia per i residenti sia per i turisti a causa delle strade rudimentali, nel 1979 ha deciso di offrire all’isola una delle opere più sviluppate della provincia. La linea della funivia si sviluppa in un percorso di poche centinaia di metri, ma con un dislivello molto marcato. Trasporta circa 1.200 persone all’ora dal mare alla splendida Fira, a un’altezza di 220 metri. Il tragitto consente la visione mozzafiato delle formazioni rocciose, della scogliera e del mare da un punto di vista davvero eccezionale.

Funivia di Malaga, Spagna
Il Teleferico di Benalmadena è un bel modo per raggiungere la vetta del Calamorro e godere di una vista magnifica di Benalmadena e della Costa del Sol. Il panorama è davvero impressionante, nei giorni chiari si vedono chiaramente la Rocca di Gibilterra e il Marocco. Il viaggio in funivia dura circa un quarto d’ora, ogni cabina può accogliere un massimo di quattro persone. La funivia è l’unico modo per arrivare al Giardino della Aquile, un centro per i rapaci, e l’area ricreativa della Cima del Calamorro.

Funivie con vista mare: le più belle d’Europa