Wexford, un viaggio in Irlanda tra meraviglie naturali e antichi castelli

Tutto quello che c'è da sapere sulla città Irlandese di Wexford, tra storia, arte e cultura

Wexford è una città dell’Irlanda sud-orientale fondata dai Vichinghi nel IX secolo, situata nell’omonima contea, sulle coste del Mar Celtico. La sua storia è costellata da numerose invasioni e saccheggi, partendo dai Normanni fino ad arrivare agli United Irishmen durante la rivolta irlandese del 1798. Ci sono numerose splendide attrattive da visitare a Wexford e nei dintorni, dal Johnston Castle all’Irish National Heritage Park.

Nel cuore della città di Wexford, invece, si trova Selskar Abbey, un’abbazia di origine medievale fondata intorno al 1190 sulle rovine del monastero dedicato ai Santi Pietro e Paolo. Grazie alla competenza delle guide, oltre ad ammirare gli splendidi interni e le vecchie lapidi all’esterno, sarà possibile scoprire la storia ed altre affascinanti curiosità riguardanti l’abbazia e la sua architettura.

L’Irish National Heritage Park è un museo all’aria aperta nella vicina città di Ferrycarrig; all’interno dei suoi 35 acri ricrea gli stadi dell’evoluzione culturale irlandese. Si parte dal Paleolitico, con la ricostruzione dei primi centri agricoli caratterizzati da capanne coperte da rami e foglie. Per gradi si arriva quindi alle prime comunità cristiane, e infine vi è il reparto dedicato all’epoca delle invasioni, dove ammirare numerose reliquie Vichinghe e Normanne.

Uno dei punti più amati dai turisti nella contea di Wexford è la Hook Peninsula, sede della caratteristica Hook Lighthouse, situata all’estremità di essa. Risalente al 1172, è uno dei fari più antichi del mondo e segna l’entrata nel porto di Waterford. Durante tutto l’anno vengono organizzate visite guidate al costo di 6 euro per poter ammirare gli affascinanti interni e conoscere la storia dell’edificio.

L’Irlanda è famosa per i suoi numerosi castelli, e nei pressi di Wexford si può apprezzare quello di Enniscorthy, situato nell’omonima cittadina. È un edificio fondato dai normanni nel 1205, ma le sue condizioni sono tutt’oggi eccellenti. Al suo interno si possono ammirare numerose esibizioni, che guideranno il turista sulle tracce di cavalieri Anglo-Normanni, re Irlandesi Gaelici, e alla scoperta dell’era Elisabettiana.

A 8 km dalla città vi è la Wexford Wildfowl Reserve, chiamata anche “Il santuario dell’uccello”. Si tratta di una riserva naturale popolare tra studenti, fotografi e amanti della natura, curiosi di scoprire la gran varietà di uccelli che la abitano. Vi sono per esempio anatre selvatiche, cigni reali, pavoncelle, cuculi, aironi e molte altre specie. Occorre tenere a mente che, secondo una nuova regola, bisogna astenersi dal dar da mangiare agli uccelli.

 

Wexford, un viaggio in Irlanda tra meraviglie naturali e antichi ...