Visitare Tolosa durante Euro 2016: tra calcio e paesaggi mozzafiato

I preparativi a Tolosa per Euro 2016 sono nel vivo. Caratteristiche e bellezze della città francese

Denominata città rosa per il particolare colore dei mattoni di gran parte dei suoi edifici, Tolosa è una delle città che ospiterà i prossimi campionati europei di calcio che si svolgeranno in Francia la prossima estate tra giugno e luglio. Tolosa per Euro 2016 prevede, tra le altre, anche partite della nazionale italiana e di quella spagnola (attuale squadra detentrice del titolo). Lo stadio della città è lo Stade de Toulouse, inaugurato nel 1937 e costruito in occasione del Mondiale del 1938. Sin da subito si guadagnò il nome di Mini Wembley per la sua somiglianza con lo stadio di Londra. La capienza di questo stadio è di circa 33 mila posti.

A Tolosa per Euro 2016 si disputeranno inizialmente 4 grandi partite. La fase a gironi si svolgerà il 13 Giugno alle 15 con l’incontro Spagna – Repubblica Ceca, il 17 Giugno (sempre alle 15) giocheranno Italia e Svezia ed il 20 Giugno 2016 alle 21 sarà la volta di Russia e Galles. Nello stadio di Tolosa, Euro 2016 prevede anche un Ottavo di finale da disputarsi alle ore 21 del 26 Giugno. Lo stadio è facilmente raggiungibile dalla città. Dista, infatti, 3,5 km dal centro città e 12 km dall’aeroporto. Utilizzando la metro bisogna scendere alla fermata Empalot mentre con il tram la fermata di riferimento è quella di Ile du Ramier.

Tolosa, però, non è solo calcio. E’ una bellissima città da vedere e dalla quale trarre bellissimi spunti per un soggiorno da ricordare a lungo.
Tolosa è la capitale della regione Midi-Pirenei. Conta 450 mila abitanti.
Da visitare vi sono innanzitutto grandi chiese, romantiche o gotiche che siano. Tra queste, una delle principali è la Basilica di Saint Sernin. Ha una torre ottagonale in stile romanico che non passa di certo inosservata. Risale all’anno Mille ed ospita al suo interno le spoglie di San Saturnino. Espressamente appartenente all’arte gotica è invece una delle chiese più visitate della città, ovvero la Chiesa dei Giacobini. Vi si conservano le spoglie di San Tommaso d’Aquino.

Per i più romantici è d’obbligo una visita all’Osservatorio di Tolosa, risalente al 1733 e dal quale è possibile osservare le stelle, specialmente nelle sere limpide d’estate.
Tornando all’ambito calcistico, tutte le città che ospiteranno questo importante torneo europeo sceglieranno il proprio ambasciatore.
Uno dei giocatori francesi più importanti degli ultimi anni, ovvero il portiere della squadra francese Fabien Barthez, sarà ambasciatore per Tolosa di Euro 2016. Questo per il grande amore che il giocatore ha per questa città dove ha iniziato la sua bella carriera calcistica nel lontano 1990.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Visitare Tolosa durante Euro 2016: tra calcio e paesaggi mozzafiato