Visitare Scordia la città delle arance rosse

Per visitare Scordia basta un weekend, che ci arricchirà per sempre di ricordi

Scordia è un piccolo paese della provincia di Catania che si trova al confine con la provincia di Siracusa. Il luogo che ospita il piccolo comune è la piana di Catania, che da secoli è quasi totalmente dedicata alla coltivazione delle arance. In particolare tra Scordia, Palagonia e Lentini si coltivano le famose arance rosse.

Le arance dalla polpa rosso-rubino sono coltivate in pochissimi luoghi al mondo, la loro particolarità è dovuta alla presenza di antocianine nella polpa, sostanze con un grande potere antiossidante, molto utili per l’organismo. Le arance sono coltivate in queste zone fin dal 1700, in pochissime varietà.

Scordia è un paese che conta poco meno di 20000 abitanti; il centro abitato si trova su una sorta di altipiano, di poco elevato rispetto al livello del mare. La piana circostante è costellata di alberi di agrumi, tra cui limoni e arance la fanno da padroni. La bellezza degli alberi di aranci vale da sola un fine settimana in Sicilia.

A Scordia l’uomo vive da millenni, il nome deriva infatti dal greco Skordion, che significa aglio, a testimonianza del fatto che probabilmente i coloni greci qui un tempo coltivavano questa pianta. Non rimangono resti di questo glorioso passato, ma in città si possono ammirare interessanti architetture, decisamente particolari per una cittadina così minuta.

Sono particolarmente interessanti le chiese di Scordia, come la Chiesa Madre di San Rocco, dove si può ammirare una tela di scuola di Caravaggio, o la Chiesa di Santa Maria Maggiore, di origini antichissime. La maggior parte degli edifici storici di Scordia sono stati ricostruiti in seguito al terribile terremoto del 1693, che distrusse totalmente il paese, insieme con buona parte degli abitati circostanti, Catania compresa. La ricostruzione avvenne nel periodo immediatamente successivo e in gran parte mantenne il carattere originale delle costruzioni.

Il miglior modo per godersi Scordia consiste nel trovare posto in un agriturismo o in una tenuta posizionata nell’ampia pianura circostante, per poter assaporare al meglio la presenza dei tanti agrumeti. Dopo aver assaggiato un arancia tarocco appena colta difficilmente si riesce a mangiare questi frutti meravigliosi quando si torna a casa; la polpa rossa è molto saporita e dolce e appena colte le arance sono ricche di succo e di un profumo fresco ed inebriante.

Immagini: Depositphotos

Visitare Scordia la città delle arance rosse