PROMO

Alla scoperta del Sussex, a un’ora da Londra

Bianche scogliere, castelli medievali, cattedrali gotiche e villaggi pittoreschi. Viaggio nel Sud dell'Inghilterra

Appena fuori Londra, a un’ora circa di auto o di treno, si possono visitare alcuni dei luoghi più autentici e che hanno segnato la storia dell’Inghilterra. Puntando verso Sud si raggiunge facilmente la contea del Sussex, ricca di villaggi medievali, di castelli e che vanta una costa affacciata sulla Manica che regala ampie spiagge, ma anche altissime scogliere bianche a picco sul mare.

Per un balzo indietro nel tempo ci si deve fermare a Rye, un borgo medievale nell’East Sussex, uno dei più pittoreschi di tutta l’Inghilterra, con vicoli stretti e acciottolati, case a graticcio, negozi vintage e locali dove servono piatti a base di frutti di mare. E’ una delle cittadine più amate e visitate dai turisti. Un tempo era una città di mare e si affacciava sulla Manica, ma poi le acque si sono ritirate e sono rimasti tre fiumi che la attraversano, per cui è tutt’oggi considerata una città portuale. Da Rye sono passati tutti i reali d’Inghilterra, ma anche personaggi come Henry James, la cui casa-museo si può ancora visitare.

Visitare la costa Sud dell’Inghilterra significa anche fare tappa ad Hastings, il cui nome è legato indissolubilmente alla celebre battaglia che diede inizio alla conquista dell’Inghilterra da parte da Guglielmo I il Conquistatore, re dei Normanni. Sono ancora visibili le rovine del castello che si possono visitare con la bella stagione, e l’Abbazia di Battle, un sito monastico benedettino fatto costruire proprio da Guglielmo sulla scena della battaglia di Hastings del 1066.

Quando si sente parlare di bianche scogliere la nostra mente ci riporta subito a Dover. Ma il Sud dell’Inghilterra regala altri paesaggi altrettanto spettacolari. Uno di questi è il Seven Sisters Country Park, un parco che costeggia l’oceano, tra Eastbourne e Seaford, nell’East Sussex. E’ formato da una serie di scogliere di gesso bianchissime che si affacciano sul Canale della Manica e che lasciano i turisti letteralmente a bocca aperta. Usate spesso come set di film e serie Tv, il nome, ‘Sette sorelle’, è riconducibile al numero di colli che formano la scogliera. Il parco è gratuito e libero a tutti; un continuo saliscendi collinare permette di avere una visuale quasi completa su tutte le sette scogliere. Percorrendo il sentiero che parte dal bellissimo promontorio di Beachy Head si possono ammirare i due fari, quello di Belle Tout, non più in uso, e quello più famoso e scenografico di Beachy Head, costruito ai piedi della scogliera e ancora oggi in funzione.

Vale la pena fermarsi per un tè o un buon boccale di birra nel vicino villaggio di East Dean, un luogo da fiaba con pochissime case, un bed and breakfast, un pub, The Tiger Inn, e una chiesa.

Lungo la costa s’incontrano alcune delle città di mare più famose della Gran Bretagna, come Brighton e Worthing, rispettivamente le più grandi dell’East e del West Sussex. Per secoli sono stati piccoli villaggi di pescatori fin quando, nel XVIII secolo, non sono diventate eleganti destinazioni turistiche in stile georgiano, specialmente durante l’estate, ma vale la pena soggiornarvi durante tutto l’anno, godere del clima mite marino e passeggiare lungo i tipici moli.

A livello turistico balneare Brighton è una delle località più ricettive della Gran Bretagna. Qui sorge il famoso Royal Pavilion, costruito alla fine del ‘700 come residenza per il Principe del Galles, il futuro re Giorgio IV. Lo stravagante edificio in stile pseudo-orientale ospita oggi un museo e le vicine scuderie sono state convertite in una sala da concerti. A Worthing, che non ha nulla da invidiare alla più celebre Brighton, visse anche Oscar Wilde.

Tra le cittadine caratteristiche della costa meridionale britannica vale la pena fare tappa anche nella vicina Arundel, una cittadina del West Sussex che conta al massimo 3mila abitanti. I viali del centro storico salgono tutti verso il castello che domina dall’alto: il Castello di Arundel ha origini medievali ed è tuttora abitato dal Duca di Norfolk. Racconta quasi mille anni di storia, da Guglielmo il Conquistatore fino ai giorni nostri. E’ situato in un magnifico parco con vista sul fiume Arun. Il proprietario è solito ospitare reali e personalità illustri. Il principe Carlo, per esempio, alloggia qui ogni volta che viene in città. Se decidete di visitarla controllate che la bandiera sia issata sulla torre del castello… Per informazioni: VisitBritain.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alla scoperta del Sussex, a un’ora da Londra