Valencia, città proiettata nel futuro

Antico e moderno si fondono in un mix affascinante che rende questa città viva e attraente, anche grazie agli eventi che la animano durante l'anno

La terza città della Spagna, dopo Madrid e Barcellona, è un miscuglio di antico e moderno, di elementi naturali e di arte. Nata come città romana, invasa più volte nei secoli dalle popolazioni dei mori, tornò alla Spagna prima grazie al mitico El Cid e poi al re di Aragona, Giacomo I. Furono le banche valenciane a finanziare la spedizione di Cristoforo Colombo, le cui scoperte spostarono l’interesse dal Mediterraneo all’Oceano Atlantico. Ma negli ultimi anni, Valencia ha riscoperto una nuova vita.

Un’imponente piano di ammodernamento affidato ad architetti celebri in tutto il mondo come Santiago Calatrava e Norman Foster, tra la fine degli anni novanta e l’inizio del nuovo millennio, ha rilanciato Valencia come una delle più moderne città europee. La Città delle Arti e delle Scienze ne è l’esempio principale con soluzioni architettoniche all’avanguardia. Si tratta di un complesso dedicato alla cultura, alla musica e alle scoperte scientifiche che si estende per circa due chilometri sul letto dell’ormai prosciugato fiume Turia.

L’amministrazione locale è anche riuscita ad attirare l’attenzione di tutti organizzando eventi di portata mondiale come l’America’s Cup di vela, il Gran Premio di Formula Uno e diversi altri tornei sportivi. Questo ha portato alla costruzione del modernissimo Porto dell’America’s Cup (con l’avverinistico Palazzo delle Vele e del Vento) e alla ristrutturazione completa delle spiagge, realizzano uno splendido itinerario marittimo che si snoda tra le spiagge della Malvarrosa e Las Arenas.

Oltre a questo, è stato ripulito lo splendido centro storico, ricco di monumenti e testimonianze storiche, a partire dalla bellissima Cattedrale e dal Miguelete. Plaza de la Virgen e Plaza de la Reina sono le basi di partenza per scoprire la storia di questa città, mentre il Barrio del Carmen, con locali per tutti i gusti, è il quartiere dove recarsi di notte, per vivere la mòvida valenciana.
 

Valencia, città proiettata nel futuro