Tour delle Langhe

Per gli appassionati di enogastronomia, un viaggio tra i sapori della tradizione italiana alla scoperta di cantine, castelli e borghi medievali

Le Langhe sono una delle zone più belle del Piemonte, a cavallo tra le province di Cuneo e di Asti, caratterizzata da morbide colline e famosa per il turismo enogastronomico. Una terra in cui la produzione di vino ha una tradizione antichissima. Barolo, Nebbiolo, Barbaresco, Docetto e Barbera sono solo alcuni dei più celebri nettari degli dei prodotti qui.

 

Le colline a sud di Alba disegnano un percorso di salite, discese e pendii, da percorrere in auto o a cavallo della motocicletta, che racchiudono i vigneti più preziosi del Piemonte. In pochi chilometri s’incontrano tutte le borgate più famose della zona, dalla stessa Barolo a La Morra, da Monforte a Serralunga d’Alba, fino ad arrivare a Barbaresco, in un succedersi di antichi manieri e di torri immersi nelle infinite distese di vigneti.

Tante le escursioni da fare con l’arrivo della bella stagione. Prima di tutto la visita alle cantine. Tra le più celebri, le cantine Ceretto, il cui Barolo è rinomato a livello internazionale. Oltre alle degustazioni, vale la pena visitare la proprietà che coniuga alla perfezione tradizione e design. Il vino si degusta all’interno del Cubo di acciao e cristallo o dell’Acino, da cui si gode di una vista impagabile sulle Langhe. Imperdibile è anche la visita alla cappella sconsacrata decorata dall’artista americano Sol LeWitt.

 

Il cuore delle Langhe è costituito da due cittadine simbolo: Alba e Barolo. Alba possiede salde radici storiche, grazie soprattutto alla sua storia gastronomica: i tartufi con le sue botteghe, la pasticceria, il vino con le sue enoteche fanno da corollario a un centro storico medioevale. Al tartufo bianco di Alba è dedicata ogni anno in autunno una fiera che richiama numerosissimi visitatori anche oltre i confini nazionali.

Barolo è un antico borgo fatto di vicoli, antiche botteghe tra cui tantissime cantine e wine bar, meta di pellegrinaggi enogastronomici. La cittadina è dominata dal castello che ospita oggi il Museo del vino, con un percorso didattico decisamente insolito. Dai torrioni si gode di una vista mozzafiato sulle colline e sui vigneti, tra i più famosi del mondo.

 

Le Langhe un tempo erano molto contese, frazionate in tanti piccoli feudi in lotta tra loro, fazioni che hanno lasciato in eredità un gran numero di castelli medievali, di torrioni e di piccoli forti che punteggiano paesi e città. Negli ultimi tempi è stata avanzata la proposta di candidare il territorio delle Langhe, insieme a quello di Monferrato e Roero, nella lista del Patrimonio Mondiale dell’umanità Unesco.

 

Tour delle Langhe