Torino: 5 angoli segreti tra gallerie sotterranee e murazzi

Un affascinante viaggio tra luoghi nascosti e misteriosi, all'ombra della Mole Antonelliana

5. Le gallerie sotterraneeUna città sotto la città: è così che si può definire la Torino sotterranea. A 15 metri di profondità, sotto la vita frenetica cittadina, si trovano chilometri di cunicoli e gallerie, un reticolo che, un tempo, offriva rifugio dalla guerra e dal pericolo. La tradizione magica della città vuole che nelle gallerie vi siano anche le “tre grotte alchemiche”, considerate porte inter-dimensionali.

4. Casa di Gustavo Rol. Ad 1 Km dalla Stazione di Torino, Porta Nuova, la casa ospitò fino al 1994, anno in cui morì, il celebre medium Gustavo Rol. Elegante e raffinata, tanto da sembrare un museo, l’abitazione era sede degli esperimenti paranormali del padrone di casa. Spicca tra gli oggetti di arredo un busto di Napoleone Bonaparte, che si dice fosse lo spirito guida del noto sensitivo.

3. Real Chiesa di San Lorenzo. Molto piccola e quasi invisibile dall’esterno (in quanto priva di facciata monumentale), possiede, invece, un interno che lascia a bocca aperta: ogni centimetro reca un intaglio o un affresco.
Al centro della chiesa è situata la Scala Santa, sovrastata dalla Pietà, da salire in ginocchio. Un vero e proprio gioiello nascosto.

2. Giardino Medievale nel Parco ël ValentinNascosto nel fossato di Palazzo Madama si trova questo particolare giardino che costituisce la rielaborazione del concetto di giardino nell’epoca medievale precolombiana.
Curato nei dettagli e molto ben tenuto, visitarlo catapulterà indietro nel tempo, in un bel viaggio nel Medioevo. Accanto al giardino, il Po ed un borgo medievale dettagliatamente ricostruito. Da non perdere.

1. Murazzi sul Po. In prossimità del centro storico di Torino, sulla sponda del Po, si trovano le arcate con gli approdi e le rimesse delle barche: i murazzi. Di giorno, vi si fa una tranquilla passeggiata sul lungofiume, mentre la sera il luogo è trasformato dalla vita notturna nei vari locali (sono stati aperti una vineria, gelateria e hamburgheria). Da non perdere il giro notturno in battello, fino al Parco del Valentino.

 

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Torino: 5 angoli segreti tra gallerie sotterranee e murazzi