A Stoccolma sui luoghi di Millennium

Nella capitale svedese sulle orme di Mikael Blomkvist e Lisbeth Salander, protagonisti della saga letteraria e al cinema

Il film "doveva svolgersi in Svezia, perché le radici di questa storia sono totalmente svedesi. Non c’era modo di ambientarlo altrove. Questo film non si poteva fare in un posto come Seattle o Montreal". Ecco come il regista David Fincher racconta la decisione, presa sin dall’inizio, di girare la versione hollywoodiana di Millennium – uomini che odiano le donne, nella patria del suo autore, Stieg Larsson.

Il risultato è ora finalmente possibile vederlo anche in Italia, dove il film è da poco arrivato in sala. Ed è impensabile non restare affascinati tanto dalla Svezia e dalla Stoccolma narrate da Larsson quanto da quelle mostrate da Fincher, in bilico tra accecanti luci del Nord e atmosfere dark.

Per Larsson Stoccolma è soprattutto l’isola di Sodermalm, ex periferia operaia e oggi quartiere alternativo e cool, popolato da intellettuali e artisti, vivacissimo e brulicante di negozi e locali di tutti i tipi, il cui cuore pulsante è Gotgatan, la via che la taglia a metà. A Sodermalm abita il giornalista d’inchiesta Mikael Blomkvist, qui è la sede della rivista Millennium. Ma qui si trova anche la casa di Lisbeth Salander e la Milton Security, per non parlare di tutti gli altri posti frequentati abitualmente dai due character: il Kaffebar, il negozio di tatuaggi, il ristorante Kvarnen…
E, nel rispetto della saga letteraria, Fincher ha voluto mantenere a Sodermalm la maggior parte delle location cittadine del film.

I luoghi della trilogia di Millennium sono ormai da anni meta turistica. Lo Stadsmuseet, il Museo Civico di Stoccolma, organizza i Millennium tour, visite guidate in cui ci si muove sulle orme di Mikael Blomkvist e Lisbeth Salander, con approfondinemti sui personaggi e sull’autore. Da qualche mese i tour sono ‘allargati’ alla vistita di alcune location del film di Fincher.
Alcuni hotel della città, tra cui lo storico Berns (centralissimo 4 stelle, con uno dei più rinomati ristoranti di Stoccolma, un ottimo bar e un night) offrono dei pacchetti a tema.

Tuttavia un tour ai luoghi di Millennium non esaurisce di certo la visita di Stoccolma che ha in serbo molto altro da offrire, a cominciare dalla splendida parte storica, l’isola di Gamla Stan, sede del palazzo reale, del museo Nobel e di deliziose viuzze e piazzette con gli edifici dai decori medievali, per passare poi alle moderne atmosfere, ricche di architetture contemporanee, design e vie commerciali di Norrmalm, Ostermalm e Kungsholmen, senza trascurare l’isola di Djurgardn, con il sorprendente museo Vasa e, soprattuto, Junibacken, dedicato ai personaggi di Astrid Lindgren, in cima a tutti Pippi Calzelunghe. Perché per Stieg Larsson la sua Lisbeth Salander altro non era che una versione adulta e 2.0 della monella Pippi.

A Stoccolma sui luoghi di Millennium