Le spiagge libere e gratuite più belle d’Italia

Dalla Liguria alla Sicilia, ecco i lidi più belli in cui non esistono gli stabilimenti balneari e in cui abbronzatura e tuffi sono ratuiti

I benefici delle vacanze iniziano ben prima della partenza vera e propria e perdurano anche molto tempo dopo il rientro. E’ bene,, dunque, non rinunciarvi neppure in tempi di crisi, a maggior ragione se si sa come risparmiare. A partire dalla spiaggia.

In Italia non tutte le spiagge sono a pagamento. Non tutti i lidi sono nascosti da stabilimenti balneari dagli ombrelloni colorati e con lettini appiccicati l’uno all’altro.

Di spiagge libere e quindi gratuite ne esistono ancora. Poche, ma ce ne sono. Dalle Cinque Terre, in Liguria, alla Sicilia, ecco le più belle.

La maggior parte delle spiagge libere si trovano in Toscana, come la Spiaggia del Combo, in provincia di Pisa, e Cala Violina, nella Maremma. Persino nella lussuosissima Versilia si possono trovare spiagge libere, tra queste Marina di Vecchiano e la Spiaggia della Lecciona.

Molte sono in Sardegna. Tra le più belle ci sono Baia di Chia, nel Sud Ovest dell’isola, Cala Luna e Cala Sisine, nel golfo di Orosei,

Altre ancora si trovano in Sicilia, a partire dalla splendida spiaggia di San Vito lo Capo e la Spiaggia Vendicari a Noto. Ma ce ne sono di libere a gratuite in Liguria, come quella di Monterosso alle Cinque Terre, Porto Selvaggio nel Salento e la Spiaggia delle Due Sorelle nelle Marche

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le spiagge libere e gratuite più belle d’Italia