Solstizio d’inverno a Stonehenge

Druidi e santoni hanno atteso l'alba nel sito neolitico di Stonehenge per il solstizio d'inverno

Centiania di persone, tra cui druidi, santoni e devoti, hanno trascorso la notte nel sito neolitico di Stonehenge, ad Amesbury, nella contea del Wiltshire, in Inghilterra, a circa 130 chilometri da Londra, in attesa dell’alba del giorno del solstizio d’inverno. Si tratta del giorno più breve dell’anno e cade ogni anno tra il 21 e il 22 dicembre (il solstizio d’estate, invece, cade tra il 20 e il 21 giugno). Stonehenge è uno dei siti più conosciuti e visitati del mondo e, dal 1986, è entrato a far parte dei patrimoni dell’umanità dell’Unesco. Si tratta di un insieme circolare di grosse pietre erette, dette megaliti. Le pietre di Stonehenge sono allineate con un significato particolare ai punti di solstizio ed equinozio. Ecco perché gli esperti sostengono che rappresenti un antico osservatorio astronomico. Ma sul suo significato reale gli storici stanno ancora dibattendo.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Solstizio d’inverno a Stonehenge