Olanda: sì al sesso libero nei parchi

Dopo l'estate sarà permesso il sesso libero nei parchi, ma con alcune regole da rispettare

La polizia olandese ha stilato un nuovo regolamento che ha incuriosito e creato scompiglio: spingersi sino al rapporto sessuale completo nei parchi pubblici non sarà più perseguibile dalla legge.
Sì è proprio così, a partire dalla fine dell’estate, dopo un’oretta di jogging al parco ci si potrà appartare per fare l’amore o semplicemente del petting.

Solo alcune regole da rispettare per non cadere in sanzioni salate: gli amanti (una coppia o più individui) potranno lasciarsi andare a effusioni erotiche solo dal tardo pomeriggio in poi, stare lontani dalle zone riservate ai bimbi, gettare i preservativi negli appositi contenitori e, per chi non può fare a meno della sigaretta post rapporto sessuale, buttare i mozziconi nei cestini!

Un nuovo regolamento che prevede anche multe salatissime per i padroni che non portano al guinzaglio il proprio cane, e per chi sporca il giardino pubblico.

Ad Amsterdam, in alcuni parchi il sesso libero è già permesso, ma l’invito è esteso a tutte le gradi città, da Rotterdam a Utrecht.

L’Olanda vuole spostare la prostituzione dai quartieri a luci rosse nei curatissimi parchi pubblici? O solo un segnale per ricordare che è e sarà il paese più tollerante del mondo? Lascia un tuo commento

TORNA ALLO SPECIALE OLANDA

TORNA A CURIOSITÀ DAL MONDO

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Olanda: sì al sesso libero nei parchi