San Sebastián, Capitale della Cultura 2016: alla scoperta dei Paesi Baschi

Cosa vedere a San Sebastiàn capitale della cultura 2016, insieme a Breslavia

San Sebastián è certamente una delle mete più interessanti del 2016. La comunità europea ha decretato questa città Capitale della Cultura, insieme a Breslavia in Polonia, e durante l’anno sono in programma moltissime manifestazioni di varia tipologia.

Si comincia già a gennaio, dal 18 al 24 si festeggia il patrono della città, con una speciale inaugurazione dei programmi culturali, che vedranno importanti mostre, concerti e manifestazioni legate all’arte ed alla letteratura, accomunate dal motto Culture to live together.

Per approfittare di seminari dei più grandi artisti spagnoli ed europei, di concerti all’aperto e di installazioni artistiche che saranno distribuite lungo le vie della città è importante prenotare al più presto, perché sicuramente San Sebastián sarà presa d’assalto dal turismo di massa.

Questa città di medie dimensioni si trova nella Comunità Autonoma dei Paesi Baschi, nella parte nord-est della Spagna, vicino al confine con la Francia. La scelta della comunità europea è caduta su San Sebastián perché negli ultimi anni queste zone hanno manifestato un fervente ambiente culturale, ricco di spunti di vario genere.

San Sebastián non è solo la Capitale della Cultura 2016, è anche una città incantevole, situata sulla costa bagnata dal Mar Cantabrico: lunghe spiagge alla foce del fiume Urumea permettono di godersi il sole e il mare al meglio. La città offre anche moltissimi luoghi da visitare, come la Cattedrale del Buon Pastore e chiaramente la Chiesa di San Sebastiano, patrono della città. In lingua basca San Sebastián è chiamata Donostia, un termine che probabilmente deriva dalla contrazione di Done Sebastiàn.

Gli scritti storici parlano di San Sebastián a partire già dall’anno 1000, a testimonianza dell’antica fondazione di questo centro abitato. Il nucleo più antico della città è molto pittoresco, anche se molti turisti vi preferiranno certamente la lunga spiaggia che rappresenta il cuore della città.

Per gli amanti della natura è disponibile anche un enorme acquario con annesso il museo navale; a est del centro il Parque Alderdi-Eder offre la possibilità di fare una lunga passeggiata nella natura lussureggiante. Tante le occasioni di divertimento che attireranno a San Sebastiàn i turisti, che potranno anche gustare la famosa gastronomia basca, caratterizzata da piccoli stuzzichini golosi, da assaggiare in qualsiasi momento della giornata, anche passeggiando lungo il centro storico.

Immagini: Depositphotos

San Sebastián, Capitale della Cultura 2016: alla scoperta dei Paesi&n...