Tutti in Polonia per gli europei di calcio

Varsavia, Breslavia, Danzica e Poznan: tour tra le città polacche che ospiteranno i prossimi Europei di calcio, attrazioni ed eventi

Si terranno in Polonia e Ucraina, tra l’8 giugno e l’1 luglio, i campionati europei di 2012. In totale saranno 8 le città che ospiteranno l’evento giunto ormai alla sua quattordicesima edizione. Varsavia, Breslavia, Danzica e Poznan sono le città polacche. Kiev, Donetsk, Charkiv e Leopoli sono invece quelle ucraine. Un’ottima occasione per organizzare un viaggio proprio in questi stati dell’est Europa.
La manifestazione è stata, infatti, per la Polonia una buona spinta per far decollare il turismo nelle sue meravigliose città, mentre l’Ucraina ha puntato l’interesse sulla possibilità di creare partnership con investitori stranieri.
Se siete appassionati di calcio, o avete semplicemente deciso di visitare la Polonia in concomitanza con questo grande evento sportivo eccovi qualche utile dritta sulle città su cui sorgono i campi da calcio dove si giocheranno le più importanti competizioni europee.
Sappiate che in ognuna delle città è presente un aeroporto, quindi sono ben collegate per qualsiasi tipo di spostamento.
Varsavia, la capitale polacca, è sicuramente una città molto affascinante, dinamica e ricca di opportunità, il cuore pulsante dello Stato. Tra le attrazioni vi segnaliamo Piazza del Mercato, il Palazzo della Cultura e della Scienza e il Palazzo sull’acqua nel parco di £azienk. Dalla piazza del Castello inizia la cosiddetta "Strada Reale", antica via che conduceva verso sud dalla città vecchia alla residenza reale di Wilanów. Il primo tratto è costituito da un grande viale alberato, una passeggiata che vi consigliamo di fare.
Poznan
è una città universitaria, qui le strade storiche della Città Vecchia non dormono mai, a tutte le ore del giorno e della notte. Di particolare interesse è la Cattedrale, la più antica di tutto il Paese, nonché la grande Piazza del mercato, sulla quale si trova il Municipio, perla dell’architettura rinascimentale. Ciò che rende però la città più conosciuta e attira migliaia di persone è la Fiera internazionale che raccoglie circa 50 eventi ogni anno.
La zona più affascinante di Breslavia è sicuramente la parte vecchia della città, circondata dalle acque dell’Oder e costituita dal vecchio borgo. Merita una visita anche l’Orto botanico, con piante provenienti da tutto il mondo. Una curiosità, il simbolo di Breslavia sono gli gnomi, che ebbero una valenza politica, con l’intento fondamentale di ridicolizzare il potere. Oggi per le strade della città è possibile trovare curiose statuine, esistono anche delle mappe per localizzarli, pare che in tutto siano 200.
L’ultima città polacca che ospiterà gli europei è Danzica. Questo paesino si trova sul Mar Baltico e vanta la presenza del porto più importante dello Stato. Gli eventi storici e culturali che hanno coinvolto Danzica nel corso dei secoli hanno fatto di questa città un luogo unico e affascinante, un mix di storia e modernità. Così oltre al famoso porto vi consigliamo di fare una visita presso la Crooked House, una particolare costruzione che attrae turisti e visitatori di ogni dove.

Tutti in Polonia per gli europei di calcio