Parigi, classica e inedita

Viaggio nella ville lumière per l'anniversario del simbolo cittadino. Un'occasione per visitare la più bella città del mondo

Chi ama viaggiare ogni anno deve fissare una data sulla propria agenda: andare a Parigi! A Parigi si respira aria di grandeur, di novità. Spuntano locali e negozi a ogni angolo, le zone meno turistiche diventano trendy e le nuove idee arrivano prima. E, naturalmente, è a Parigi che il romanticismo pervade ovunque.

 

Se non avete mai visitato la ville lumière, questo è il periodo migliore per visitarla. Il consiglio per chi non è mai stato è di non perdersi il classico tour Torre Eiffel, Arc de Triomphe, Champs Elysées ecc.

 

Se, invece, il giro turistico l’avete già fatto almeno una volta nella vita, ecco le zone più fashion del momento frequentate dai veri parigini.

 

Il Marais, fino a vent’anni fa era il quartiere dei vecchi mercati generali nella zona della Bastiglia (fermata della metropolitana: Saint Paul) e per questo è stato a lungo frequentato da clochard e gente poco raccomandabile.

 

Vi si trovano molti negozi di generi alimentari, ma la maggior parte di essi si è trasformata in elegantissime gastronomie che propongono primizie introvabili.

 

Le viuzze del quartiere sono piene di locali alla moda – c’è ancora qualche vecchia brasserie parigina -, negozi vintage e di design.

 

La Défense, un quartiere di grattacieli e uffici, alla periferia nord-ovest di Parigi, visibili fin dall’Arco di Trionfo. E’ la zona più moderna e high-tech della città.

 

Imperdibile per chi ama l’architettura e il design, è un concentrato di edifici moderni (e altri, secondo il piano Sarkozy, ne sorgeranno nei prossimi anni), tra cui il famoso Arco.

 

Se poi volete scovare gli angoli più nascosti della città, fatevi accompagnare da un vero parigino! Sul sito Parisien d’un jour si può ingaggiare un volontario (un parigino doc) che, gratuitamente, vi porterà nei luoghi più reconditi. E allora, se siete in partenza, bon voyage!