Neve: le migliori discese delle Alpi, piste da sci e snowpark

Dall'Olimpia delle Tofane di Cortina d'Ampezzo alla Franco Berthod a La Thuile

Le 10 piste da sci più belle classificate da Ansa per la stagione sciistica 2014-2015. Sognando l’arrivo di una forte nevicata che consenta agli appassionati di scivolare lungo questi pendii. 

1. Olimpia delle Tofane a Cortina d’Ampezzo, Belluno
La pista si trova sul versante Nord-Ovest della conca d’Ampezzo, ai piedi del monte Tofane: parte a 2.300 metri dal rifugio Pomedes, compie un tratto tranquillo per poi finire in mezzo ai due roccioni con una pendenza mozzafiato. La pista alterna rettilinei a grandi curve, canaloni e muri impegnativi.

2. Saslong a Santa Cristina in Val Gardena, Bolzano
Si parte da 2.254 metri d’altezza e si scende velocemente attraverso muri di neve fino agli impianti di risalita di Santa Cristina. E’ un tracciato pensato per gli sciatori più esperti perché presenta molti muri e zona ghiacciate che aumentano le difficoltà e la velocità. La Saslong è stata premiata come la pista più bella d’Italia per le caratteristiche tecniche e per i paesaggi sulle vette del Sassolungo, del Puez e del gruppo del Sella.

3. Ventina a Breuil-Cervinia Valtournenche, Aosta
Il percorso è dominato dal Cervino, parte dai 3.500 metri del Plateau Rosa e scende fino ai 2.000 metri di Cervinia. La pista ha caratteristiche da pista rossa, con gobbe e serpentine, ma è accessibile anche per gli sciatori meno esperti perché è larga e panoramica.

4. Pista Giovanni Nasi al Sestriere, Torino
Corrisponde alla discesa libera di Coppa del Mondo. La pista scende da Monte Motta, oltre i 2.000 metri sino a Borgata Sestriere con un salto di 957 metri di quota. Si tratta di un tracciato difficile con pendenze che arrivano al 63% che alterna tratti di scorrimento a muri impegnativi. 

5. Mottolino Snowpark a Livigno, Sondrio
E’ stato riconosciuto come miglior snowpark d’Italia e tra i primi 3 in Europa ormai da dieci anni. Il park, suddiviso in 5 linee dalla XS alla XL, è terreno d’allenamento per i più forti snowboarder, è servito dall’impianto Trepalle, una seggiovia a 4 posti ad agganciamento automatico. 

6. Paradiso al Tonale a Vermiglio, Trento
Questa pista ha fatto la storia dello sci, è stata inaugurata nel 1963. Dopo un inizio abbastanza agevole, lungo circa 200 metri, dal Passo Paradiso si inizia una lunga picchiata verso il Tonale. La pista è abbastanza larga ma con una pendenza impegnativa e costante, che dopo circa 1.500 metri porta alla diagonale dove è possibile prendere un po’ di fiato. Rimane esposta a Nord per tutta la sua lunghezza, quindi è quasi sempre ghiacciata

7. Gran Risa in Alta Badia, Bolzano
E’ una pista di sci sulle Dolomiti, si trova nel comprensorio sciistico dell’Alta Badia, parte da Piz la Ila e arriva all’abitato di La Villa. E’ lunga 1.255 metri, con un dislivello di 448 ed una pendenza massima del 53%. Per quasi tutta la lunghezza è in ombra, il che rende la sua neve dura o ghiacciata. Nel tratto finale sono state realizzate due gigantesche gobbe, denominate "gobbe del gatto", lunghe 150 metri e con una pendenza superiore al 40% che hanno reso possibile l’omologazione della pista anche per le gare di slalom speciale. 

8. Trametsch Plose a Bressanone, Bolzano
E’ la discesa più lunga dell’Alto Adige. Nel primo tratto che parte da Rifugio Plose a 2.446 m. offre una veduta straordinaria sulleDolomiti e l’Arco Alpino. Nel primo tratto si scende lungo ampie colline, a Valcroce inizia il percorso nel bosco e la pista si fa, via via, più impegnativa con tratti corti e molto ripidi. La Trametsch si chiude alla stazione a valle della cabinovia Plose. 

9. Marcialonga in Val di Fiemme e Val di Fassa, Trento
Si parte dalla piana di Moena per poi risalire la Val di Fassa lungo la sponda destra del fiume Avisio fino a Canazei, quindi si torna indietro sulla sponda sinistra dell’Avisio e si scende lungo la Val di Fiemme fino a Molina di Fiemme. Qui, altro giro di boa per giungere in località "Cascata" dove inizia la salita finale fino all’arrivo in piazza a Cavalese, dopo aver percorso 70 km. 

10. Pista Franco Berthod a La Thuile, Aosta
La pista n.3 è dedicata a Franco Berthod, un atleta che ha scritto la storia dello sci alpino di La Thuile, è una delle piste più interessanti dal punto di vista tecnico di tutto il comprensorio. E’ la pista nera per eccellenza, scende dal plateau di Les Suches scende attraverso i boschi sovrastanti La Thuile per raggiungere il paese dopo quasi 3 Km di muri e curvoni.

Neve: le migliori discese delle Alpi, piste da sci e snowpark