Maratona di Barcellona, domenica 13 marzo 2016

Saranno 15.000 i runner che si presenteranno ai nastri di partenza per affrontare il nuovo percorso nella città catalana

La Maratona di Barcellona è una delle gare podistiche più affascinanti d’Europa che, lungo i 42.195 metri del suo percorso, porterà i 15.000 atleti in gara nel cuore della città catalana passando vicino ai monumenti ed ai luoghi più emblematici di Barcellona. Quella di quest’anno è la 38^ edizione della Maratona di Barcellona che si correrà nella giornata di Domenica 13 Marzo 2016.

Il percorso di gara, interamente cittadino, è completamente pianeggiante e venne rinnovato radicalmente nel 2005, anno in cui fu deciso di ridisegnarlo per renderlo più veloce. La linea di partenza della Maratona di Barcellona, che coincide con quella di arrivo, è posta in Avenida de la Reina María Cristina  (vicino alla bellissima Plaza de Espanya) dove alle ore 8:30 verrà dato il segnale di start. Gli atleti in gara dovranno cercare di arrivare al traguardo entro il tempo limite di 6 ore. Lungo il percorso ogni 5 chilometri si troveranno i punti di rifornimento equipaggiati con acqua, bevande isotoniche e frutta, mentre dopo i primi 7,5 chilometri gli atleti incontreranno (anche in questo caso ogni 5 chilometri) i punti di spugnaggio.

Il percorso della Maratona di Barcellona, che è stato certificato dalla IAAF, toccherà i punti più suggestivi della città spagnola. Nella prima parte di gara i runner passeranno di fronte allo Stadio Camp Nou, la casa del Barcellona, poi dalla spettacolare Pedrera di Antoni Gaudí e dalla maestosa Sagrada Familia. Nell’ultimo tratto della maratona invece gli atleti passeranno sotto all’altissima Torre Agbar, da Placa Catalunya e poi scenderanno sulla Rambla prima di far ritorno in Avenida de la Reina María Cristina.

La misurazione cronometrica degli atleti avverrà grazie al sistema championchip. Prima della partenza i runner partecipanti alla Maratona di Barcellona riceveranno un microchip che dovrà essere allacciato alla scarpa durante lo svolgimento della gara. Il chip registrerà il passaggio degli atleti sui 10 tappeti che saranno posti sulla linea di partenza, sulla linea di arrivo e lungo il percorso di gara ogni 5 chilometri. Per aiutare gli atleti in gara, soprattutto quelli che sono alla prima esperienza in una maratona, prenderanno parte alla corsa ben 32 pacemakers. Questi atleti manterranno un ritmo costante per giungere al traguardo nel tempo prestabilito ad inizio gara (ci saranno 7 diversi gruppi di pacemakers con tempi di chiusura compresi tra le 2h45’ e le 4h30’), aiutando i runner a chiudere la maratona nel tempo desiderato.

In campo maschile il record della Maratona di Barcellona appartiene al keniano Jackson Kotut che nel 2010 coprì i 42.195 metri in 2h07’30”. In campo femminile il record della gara è stato ritoccato nel 2012 da Emily Samoei, anche lei keniana, che sul traguardo fermò il cronometro con il tempo di 2h26’53”.

Maratona di Barcellona, domenica 13 marzo 2016