Le spiagge per nudisti in Italia

Solo cinque sono autorizzate in Italia. Da Punta Chiappa a Marina di Camerota, le spiagge più belle dove praticare naturismo

Nonostante la burocrazia renda difficile aprire strutture turistiche per gli amanti del naturismo in Italia, anche nel nostro Paese sono numerose le spiagge libere e i luoghi adatti a chi ama trascorrere vacanze in completa libertà.

Le spiagge autorizzate da noi sono: Capocotta a Roma, il Nido dell’Aquila a Livorno, l’Isola del Mort nel Veneto e Marina di Camerota a Salerno.

Oltre alle spiagge autorizzate dai Comuni, ci sono poi spiagge supportate dalla presenza delle associazioni naturiste, come la spiaggia sotto il Ponte della Becca a Pavia, dove Po e Ticino si incontrano, le Spiagge delle Sorgenti Aurisina e la Costa dei Barbari a Trieste, la Spiaggia di Marina di Alberese a Grosseto e la spiaggia di Corniglia alle Cinque Terre.

Certo, sono ancora poche. Ecco perché molti italiani che praticano nudismo preferiscono andare all’estero, dalla Francia alla Croazia, dove c’è molta più libertà e le strutture alberghiere sono già attrezzate da anni.

Tuttavia sono altrettanti gli stranieri, specialmente quelli provenienti dal Nord Europa, che vorrebbero trascorrere le vacanze nel Belpaese ma che, per via delle restrizioni, preferiscono optare per altri lidi dove si sentono a loro agio.

 

Le spiagge per nudisti in Italia