Lanzarote, tra vulcani e spiagge

L'isola delle Canarie è una riserva della biosfera dell'Unesco. Il paesaggio è vulcanico con scogliere a picco sul mare e deliziose cale nascoste

Se siete alla ricerca di una destinazione fuori dal comune, dove trovare sole e caldo e fare un tuffo nel mare, ma anche un paesaggio insolito, fatto di vulcani, caverne e uno scenario quasi lunare, Lanzarote è la meta perfetta per voi. Ecco cinque motivi per trascorrere una vacanza sull’isola. 
1. Spiagge
A sole poche ore di volo dall’Italia è considerata una località cheap and chic da visitare tutto l’anno. Qui le temperature sono sempre sopra i 20°C, con zone più ventilate al nord, verso Harìa e Arrecife, la capitale, e più miti al sud, tra Puerto del Carmen e Playa Blanca (da dove partono i ferry per Fuerteventura). La spiaggia più famosa di Lanzarote è Playa de Papagayo, una cala di sabbia fine e acque cristalline protetta dai venti dalle scogliere. E’ tra le dieci spiagge più belle del mondo. Si trova in una riserva protetta a cui si accede con ingresso a pagamento. Sempre in questa zona sono altre le spiagge, un po’ più ampie ma altrettanto belle, come Playa Mujeres, Playa del Pozo, Caleta del Congrio e Puerto Muelas.
2. Paesaggi lunari
Lanzarote è un’isola vulcanica, frutto di un’eruzione che risale al 1730 le cui colate laviche hanno cambiato completamente l’aspetto del territorio. Gli abitanti dell’isola hanno imparato a convivere con un paesaggio quasi lunare, sfruttando il terreno al meglio. Imperdibile è un tour della zona dei vigneti, detti Geria, piantati nel terreno nero protetti da muretti a secco per proteggere le piante dal vento. Ma soprattutto da fare è il tour del Parco Nazionale di Timanfaya, detto anche Montagne di fuoco, vicino alla cittadina di Tinajo, nel sud dell’isola, dove sono concentrate le bocche dei vulcani spenti. Un paesaggio spettacolare con colori che vanno dal nero al rosso. Il tour è obbligatorio con il bus, ma si può anche scegliere di farlo a dorso di cammello.
3. Caverne
Frutto anch’esse dei movimenti tellurici, a Lanzarote è immancabile una visita delle grotte di Jameos del Agua e di Cueva de los Verdes. La prima si trova sotto il Monte de la Corona che eruttò circa 3.000 anni fa. E’ un’enorme cavità con corridoi formatisi durante i secoli. Alla formazione naturale si è aggiunto l’intervento di César Manrique, un artista spagnolo che ha dato un grosso contributo all’isola, ridisegnando il paesaggio e valorizzandone le bellezze naturali. Nella grotta si trova, infatti, una splendida piscina e un locale ricavato nella roccia dove vale assolutamente la pena trascorrere una serata.
La Cueva, invece, è formata da due gallerie sovrapposte, con corridoi, labirinti, lagune sotterranee e abissi apparentemente senza fondo, il tutto abilmente illuminato per far risaltare le forme e i colori della lava solidificata. Gli abitanti si rifugiavano nelle sue viscere nei secoli passati durante gli attacchi dei pirati. Una delle gallerie più ampie ospita un grande auditorium nel quale si tengono suggestivi concerti.
4. Architettura
Poiché il 60% dell’isola è territorio protetto, i villaggi di Lanzarote sono pochi. Hanno però una caratteristica in comune: basse case bianche con infissi verdi o blu, spiccano come macchie bianche nel bel mezzo del paesaggio brullo. Solo la capitale, Arrecife, ha qualche edificio più grande e moderno. Tra le attrazioni dell’isola imperdibile è il Giardino dei cactus, anch’esso ideato da Manrique in una zona bruciata dal vulcano dove sorge un mulino a vento. Un indirizzo cult è Lagomar, la casa di Omar Shariff, un edificio creato all’interno della roccia con cunicoli, piccole terrazze e angoli suggestivi. L’attore comprò questa casa quando venne sull’isola a girare L’isola misteriosa.
5. Shopping
Il villaggio di Teguise, sulla costa est, è molto animato, specialmente la domenica quando si tiene il mercato di artigianato locale e di prodotti a base di Aloe vera, tipica di Lanzarote. Tra i vicoli si nascondono piccole botteghe, cortili e ristorantini. Puerto del Carmen è un porto turistico tra i maggiori dell’isola con tantissime attrazioni, una lunghissima spiaggia e un bel lungomare su cui passeggiare. Puerto Calero è la zona più chic dell’isola, è un porticciolo con negozi dove fare shopping di marchi spagnoli (Desigual, Custo ecc) e piccoli ristoranti.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lanzarote, tra vulcani e spiagge