Innsbruck, sci e non solo

L'offerta turistica della Capitale austriaca delle Alpi: per settimane bianche e weekend romantici

Circondata dalla bellissime montagne Innsbruck è un connubio di antico e moderno. Sport, cultura, natura, divertimento: l’offerta turistica di è talmente vasta da accontentare chiunque. La metropoli alpina vanta 800 anni di storia, raccontata dal celebre Tettuccio d’Oro, la costruzione simbolo della città, dal castello di Ambras col suo splendido giardino e il museo dell’arte e da innumerevoli edifici storici situati nella città vecchia. Fate un tuffo nel passato passeggiando per il centro, ammirando la bellissima Casa Helbling in stile gotico, la Basilica Wilten che è una delle più belle chiese del Tirolo, la chiesa di Corte, il sontuoso Palazzo Imperiale, la vista che si gode dalla Torre Civica. Innsbruck poi ha un altro vanto: quello di essere accessibile a tutti: l’ente del turismo ha studiato percorsi ad hoc per i portatori di handicap.

Chi visita la città in questo periodo dell’anno non può assolutamente perdersi il mercatino natalizio situato nell’incantevole cornice della piazza Marktplatz, e il nuovo mercatino lungo l’elegante Maria-Thereisen-Strasse. Tra il presepe a grandezza naturale, il teatrino delle marionette, i carretti trainati dai pony, la giostra e il trenino di Natale si torna bambini per un giorno, perdendosi tra negozietti e bancarelle a caccia di regali e addobbi per l’albero, mangiando il panettone di frutta secca (zelten), pan pepato, castagne e vin brulé per scaldarsi. Il 5 dicembre si celebra San Nicola, figura sacra di Innsbruck: dal balcone del Tettuccio d’Oro i suonatori della Torre annunciano l’arrivo della Notte Santa. Il nuovo impianto Hungerburgbahn consentirà ai visitatori di raggiungere il mercato natalizio panoramico godendo di una vista indimenticabile della valle. È possibile inoltre proseguire con la funivia fino alla stazione dell’Hafelekar, a 2256 metri d’altitudine: un vero spettacolo. In occasione del capodanno, poi, la città vecchia e il centro si vestiranno a festa. A mezzanotte i fuochi d’artificio illumineranno le vette circostanti e i 12 rintocchi delle campane del Duomo saluteranno l’anno nuovo. La nottata continuerà ballando con musica dal vivo.

Gli amanti degli sport invernali hanno a disposizione 295 chilometri di piste per sci e 89 impianti di risalita, snowboard, freerider. I nove comprensori sciistici dell’Olympia Skiworld Innsbruck sono tra i migliori delle Alpi e offrono piste per tutti, dai pendii dolci per i principianti a quelli estremi per i professionisti. Gli impianti sono raggiungibili dalla città e dalle altre località di villeggiatura con uno skibus gratuito per sciatori e fondisti. Nei comprensori di Patscherkofel, Kühtai e Rangger Köpfl è possibile provare la magica esperienza dello sci notturno.

A mezz’ora di auto da Innsbruck si trova Kühtai, che coi suoi 2020 metri d’altitudine è la più alta località sciistica austriaca, dove la neve è assicurata da dicembre a maggio. La cittadina sorge addossata alle montagne, motivo per cui permette agli sciatori che qui alloggiano di raggiungere le piste uscendo da casa con gli scii ai piedi. Il comprensorio conta 22 impianti di risalita e 74 chilometri di piste, illuminate anche di notte il mercoledì e il venerdì. Non mancano piste di fondo, lo snowpark K-Park e la pista di discesa in slittino. L’Iglu Village Kühtai offre la possibilità di trascorrere la notte in un igloo, dal 18 dicembre al 5 aprile.

Innsbruck, sci e non solo