In Austria la città dei cristalli Swarovski

Un giro per i luoghi che danno vita alle splendide pietre che brillano

Impossibile resistere al fascino di questi piccoli capolavori dell’arte moderna. Gli Swarovski sono delle vere e proprie meraviglie naturali. Che si vogliano indossare, tenere in casa o addirittura contemplare. Attorno a questi  cangianti cristalli si è sviluppato un vero e proprio mondo di collezionisti, soci e amatori, ma anche estimatori del momento per nulla indifferenti al “mondo di cristallo”.

Un giro per i luoghi che danno vita a queste splendide forme è d’obbligo. Le opere trasformate dall’uomo con stile e raffinatezza che porterà anche i più restii a rimanere in contemplazione di fronte al risplendere di questi preziosi manufatti. E, come per tutte le arti, un museo dedicato a Swarovski non poteva mancare. Nella parte occidentale dell’Austria, vicino a Innsbruck, l’amena cittadina di Wattens è pronta ad accogliervi in un universo da favola.

Lo Swarovski Kristallwelten è in realtà un’esposizione multisensoriale realizzata dall’artista André Heller. All’ingresso si presenta una realtà da sogno: un gigante verde getta acqua a cascata in una incredibile cornice della valle. Il museo è composto da 14 stanze interattive dove si passeggia tra ambienti che regalano un’esperienza sensoriale a 360° tra luci, colori e riflessi cangianti.

Un percorso tutto da vivere e un itinerario tra le opere di artisti contemporanei noti, come Dalì o Wharol, tutte rigorosamente di cristallo. Effetti ottici, giochi di luce e musica di sottofondo per godere di spettacoli come il Duomo di Cristallo, un caleidoscopio gigante composto da 590 specchi che ne ricoprono la cupola, ma anche il Cristalloscopio, il Teatro di Cristallo o la Cristallografia di Paul Seide, nata per abbattere le barriere linguistiche tra arte e natura.

L’affascinante Passo di ghiaccio vi guida in un territorio sconosciuto dove la luce segue i vostri passi, mentre in una delle Camere delle Meraviglie l’artista e musicista Brian Eno presenta la sua “55 million crystals”, un concept di ambiente e musica che porta in una realtà profondamente meditativa.

L’installazione Riflessioni è composta, invece, da illustrazioni e animazioni sull’atmosfera, mentre il videoartista Fabrizio Plessi conduce nella Foresta di Cristallo facendo vivere al visitatore i contrasti di natura e tecnologia.

Alla fine del percorso gli amanti del genere possono deliziarsi nel più grande negozio di Swarosvki, il Crystal Stage, luogo cult per i collezionisti di tutto il mondo.

In Austria la città dei cristalli Swarovski