Francia, sulle spiagge poliziotti armati contro il terrorismo

Quest’estate ci saranno poliziotti armati a perlustrare le spiagge francesi

Quest’estate ci saranno poliziotti armati a presidiare le spiagge francesi per prevenire atti di terrorismo. Gli agenti appartengono al Crs (Compagnie républicaine de sécurité), un corpo speciale anti-guerriglia che già nell’estate 2015 avevano presidiato le coste della Francia dopo l’attentato a Sousse, in Tunisia. L’estate scorsa però i poliziotti francesi erano disarmati: quest’anno invece molti di loro saranno dotati di pistola.

La richiesta di essere armati era stata avanzata da tempo dai poliziotti, in particolare in seguito all’assassinio lo scorso 13 giugno di una coppia di poliziotti presso la loro abitazione nella periferia ovest di Parigi da parte di un jihadista, poi ucciso dalle teste di cuoio.
Secondo l’intelligence francese la strategia dei terroristi jihadisti sta cambiando e si sta concentrando su assalti mirati e in contesti inaspettati. Dopo quest’ultima aggressione il ministro degli Interni Bernard Cazeneuve ha concesso a tutti i poliziotti francesi di portare con loro l’arma 24 ore su 24.

Adesso l’ultima novità: dei 300 poliziotti Crs che presidieranno le spiagge francesi più affollate dai turisti almeno un centinaio (quelli di grado superiore) avranno con loro una pistola, inserita in un astuccio apposito e attaccato alla cintura. Questi poliziotti indossano in genere il costume da bagno o una maglietta dove è indicato che appartengono alla polizia.

Francia, sulle spiagge poliziotti armati contro il terrorismo