Al Festival di Glastonbury 2016 omaggio a David Bowie

Il festival di Glastonbury 2016 renderà omaggio a David Bowie

Il festival di Glastonbury annuncia che per l’edizione del 2016 verrà riservato un tributo speciale all’artista inglese, David Bowie. Michael Eavis, organizzatore della manifestazione, che quest’anno si svolgerà dal 22 al 26 giugno, ha dichiarato in un’intervista concessa a Radio X che anche David Bowie sarà uno degli artisti, seppur non presenti fisicamente sul palco, inseriti nella scaletta del festival. Verrà infatti proiettato il video completo dell’esibizione del cantante britannico tenuta al Glastonbury festival nel 2000.

Glastonbury è una piccola città nel Somerset (Inghilterra), situata 30 miglia a sud di Bristol. E’ una cittadina vivace della campagna inglese con una storia ricca di fantasiosi miti e leggende. L’abbazia di questa cittadina era in tempi antichi un centro di pellegrinaggio e molti ritengono che re Artù sia sepolto tra le sue rovine, sembra che qui vicino sia nascosto il Santo Graal.

Durante l’edizione del 2000 David Bowie, headliner con Travis e i Chemical Brothers, cantò un totale di 21 brani: l’apertura del concerto fu con ‘Wild is the wind’, cover dell’artista Johnny Mathis, per poi proseguire con ‘China girls’ e ‘Changes’, concludendo con ‘Under pressure’, brano che incise e cantò insieme a Freddy Mercury e ai Queen, uscito come singolo nel 1981 e inserito poi nell’album della band britannica del 1982. Dopo un finto finale, David Bowie tornò sul palco per cantare successi indimenticabili come ‘Zggy Stardust’, ‘Heros’, ‘Let’s dance’ e ‘I’m afraid of Americans’. La perfomance del Duca Bianco, in quell’occasione, fu indimenticabile e per rendergli omaggio non poteva che esserci soluzione migliore che riproporlo durante uno dei più grandi festival mondiali della musica.

Lo spettacolo proseguirà poi con numerosissimi artisti di fama internazionale: Taylor Swift, i Florence and the Machine e forse i Coldplay si esibiranno durante il festival. Sembra che il ruolo di headliners se lo giocheranno i Muse, gli Oasis o i Daft Punk, ma ancora le presenze dei vari gruppi o singoli non sono confermate. Di sicuro i Foo Fighters non potranno prendere parte a causa di un incidente occorso a un componente della band.

Anche quest’anno comunque verrà rispettata la tradizione, cominciata ormai 45 anni fa, di questo festival, un mix di suoni, colori, musica ed emozioni e grandissime presenze onoreranno la folla accorsa da ogni dove per assistere allo spettacolo. Chi non ricorda le celebri performance degli U2 o dei Coldplay o Beyoncè, prima headliner donna? I circa 130mila biglietti esauriti in meno di un’ora dall’apertura delle vendite? Nessuno vorrà mancare a una tale manifestazione, che quest’anno ha appunto nella riproposizione del concerto di David Bowie il punto di massimo splendore.

Al Festival di Glastonbury 2016 omaggio a David Bowie