Due giorni a Saragozza fra arte, cultura e mondanità

Chi ama il divertimento e l’arte non può rifiutare un weekend a Saragozza

Saragozza, capoluogo dell’Aragona, ha un ritmo di vita molto movimentato e i prezzi sono molto vantaggiosi (non soltanto per quanto riguarda la permanenza ma anche per i costi del viaggio e del pernottamento) per cui vi proponiamo un weekend in questo paese. Rinomata città d’arte, Saragozza offre la possibilità di visitare a piedi percorrendo la strada che porta al centro, tutte le opere che ad essa appartengono. Durante il soggiorno a Saragozza è d’obbligo visitare il monasterio de Piedra e la Lonja. Quest’ultima presenta uno stile rinascimentale italiano e in passato era utilizzato come borsa e centro delle contrattazioni commerciali. A tutte queste opere del passato se ne aggiunge una del presente che prende il nome di Torre del Agua realizzata in occasione dell’Expo del 2008.

La basilica Pilar e la cattedrale di San Salvador sono tra le più importanti basiliche di Saragozza. Vista la bellezza e magnificienza, esse sono delle mete che il turista deve visitare. La basilica di Pilar è dedicata alla vergine Maria ed è un punto fondamentale per la religione cattolica. Presenta una grande cupola maggiore e 10 minori. Realizzata intorno al 1681, presenta al suo interno innumerevoli affreschi, marmi, bronzi e argenti. La cattedrale di San Salvador sorge in prossimità del foro romano di Augusto e della moschea maggiore dei Taifa. Nel totale è caratterizzata da uno stile romanico con facciata neoclassica con annessa una torre campanile.

Organizzando un weekend a Saragozza sarà possibile usufruire di alcune agevolazioni per quanto riguarda i musei: entrata gratis. Ecco che qui non può mancare la visita al museo Zaragoza. È il più antico e si suddivide nella sezione archeologia e belle arti. Il Centro de Historia segue una linea differente perché cerca di collegare la storia agganciandola a temi attuali. Gli amanti dell’arte contemporanea possono visitare i musei dedicati a Pablo Serrano e Pablo Gargallo.

Gli amanti della vita mondana e del divertimento invece, non dovranno far altro che aspettare a Saragozza l’una del mattino per dare inizio alle danze. Si inizia non prima delle ore 22 e si finisce al sorgere del sole. Il tutto ha inizio con un aperitivo che si protrae oltre la mezzanotte. Da qui tutti si spostano nelle discoteche per proseguire i festeggiamenti fino alle quattro del giorno dopo. In conclusione, è bene sapere che organizzare un weekend a Saragozza non è dispendioso tanto quanto la capitale. Il costo del volo è molto contenuto e varia secondo la compagnia aerea scelta. Anche il prezzo del soggiorno, del pernottamento sono convenienti.

Immagini: Depositphotos

Due giorni a Saragozza fra arte, cultura e mondanità