Derry: guida alla visita della città dell’Irlanda del Nord

Informazioni utili per visitare Derry, cittadina del Regno Unito nell'Irlanda settentrionale

Derry, nella contea di Londonderry, è una città del Regno Unito nell’Irlanda settentrionale. È soprannominata City, e la sua storia è segnata dalla famosa “Bloody Sunday”, la Domenica di Sangue che aprì. Questa fu una manifestazione pacifica per i diritti dell’Irlanda del Nord, ma culminò con l’apertura del fuoco da parte dei paracadutisti britannici, in cui persero la vita 14 civili.
Oggi è un’importante meta turistica, e la soluzione migliore per raggiungerla è il pullman che parte da Dublino (oltre tre ore di strada). In alternativa Derry dista un’ora e quaranta di auto da Belfast.

In una città pittoresca come Derry, non si può non notare i numerosi murales di cui è ricca: quello principale è il Free Derry Corner, un muro bianco con la scritta You are now entering free Derry, risalente al 1969 per celebrare la liberazione della città. Altre importanti opere di street art sono ben tre commemorazioni al Bloody Sunday, e altri dedicati ad alcuni civili morti durante gli scontri. “The Peace Mural”, invece, rappresenta la speranza per le generazioni future.

Un altro luogo d’interesse è The Craft Village, un centro artigianale lungo il quale si possono ammirare i tipici cottege irlandesi, grazie ai quali sembrerà di tornare nell’età Vittoriana. Si trova nel centro storico, ed è il luogo ideale per fermarsi ad assaggiare la cucina locale, o per acquistare piccoli oggetti d’artigianato come souvenir.

A Derry ci sono anche vari monumenti interessanti, tra cui Guildhall, una costruzione neogotica risalente al 1890 dove oggi si incontrano i membri del consiglio. Le sue vetrate mostrano la storia della città, e il suo interno può essere visitato gratuitamente. L’area più apprezzata è l’elegante salotto con ampie vetrate ed un organo, mentre al piano terra è allestita una mostra sulla storia nord irlandese, dagli insediamenti alle guerre civili.

Dal Guildhall si può accedere direttamente a Peace Bridge, un ponte moderno costruito nel 2011 in occasione della nomina di Derry a Capitale Europea della Cultura. L’accesso al ponte è gratuito, e da lì si può godere di uno splendido panorama sulla città. È diventato il suo simbolo, e collegando le due sponde del fiume Foyle, sta a rappresentare l’unione pacifica tra gli unionisti della Waterside e i nazionalisti della Cityside.

Infine, attrazione principale di Derry sono le Derry’s Walls, ovvero le antiche mura della città del Diciassettesimo secolo, che ancora oggi la cingono per oltre un chilometro e mezzo. Dominando sull’intera cittadina, sono un promemoria della sua grande e controversa storia. Gli ingressi principali sono quattro, e durante una passeggiata al suo interno si possono ammirare diversi monumenti storici e musei.

Derry: guida alla visita della città dell’Irlanda del Nord