Treni: è partito Frecciarossa. Cosa ne pensi?

Inaugurata la linea ad alta velocità che collega Milano e Bologna in 60 minuti e Milano-Roma in tre ore e mezza

Milano e Bologna sono più vicine. Molto più vicine. Dal 14 dicembre, i primi treni veloci collegano le due città in soli 60 minuti viaggiando a 300 km orari. Nelle ore di punta i convogli partono ogni 15 minuti. Da Roma a Milano si arriva in tre ore e mezza. Alla faccia degli aerei, degli scioperi e delle compagnie low cost.

 

Certo, tutto ciò ha un prezzo da pagare. I biglietti costano un po’ di più, (Mi-Bo 59 euro in I^ classe, 39 in II^), ma meno di quanto avviene in Francia o in Germania. Ci sono comunque tariffe differenziate per giovani, anziani, disabili ecc. Per i primi mesi, inoltre, sono previsti sconti. Le prenotazioni sono già in over booking. Il treno si chiama Frecciarossa ed è un Etr600. Sono 28 i convogli che collegano Milano e Bologna, 50 quelli tra Milano e Roma, e 22 quelli tra Napoli e la Capitale.

 

A fine 2009, sarà completato l’intero sistema Alta Velocità/Alta Capacità Torino-Salerno, “la più grande opera infrastrutturale degli ultimi decenni” come qualcuno l’ha definita, costata 44 milioni di euro a chilometro. 

 

La questione Tav ha animato la scena politica degli ultimi anni. Le accese polemiche dei movimenti No Tav convinti che le grandi opere vengano realizzate non per la pubblica utilità, ma perché favoriscono gli interessi di gruppi privati, è quindi giunta a conclusione.

 

Nel frattempo la concorrenza avanza. Prima dell’estate è nata una nuova compagnia ferroviaria privata, la Ntv (Nuovo trasporto viaggiatori) che partirà nel 2011. Tra i proprietari spiccano Luca Cordero di Montezemolo e Diego Della Valle. I loro treni saranno ancora più veloci (Roma-Milano in sole tre ore!), più puliti, più efficienti, più confortevoli e avranno la connessione a Internet e la Tv.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Treni: è partito Frecciarossa. Cosa ne pensi?