Bordeaux, il posto da visitare durante gli Euro 2016

Ecco un percorso per poter visitare il meglio di Bordeaux durante gli Euro 2016

Gli Euro 2016 verranno giocati per la terza volta in Francia tra il 10 giugno e il 10 luglio nelle seguenti città: Bordeaux, Lens, Lille, Lione, Marsiglia, Nizza, Parigi, Saint-Denis, Saint-Étienne e Tolosa, permettendo ai diversi tifosi di visitare una molteplicità di città e regioni francesi, ognuna con molti luoghi d’interesse e curiosità culturali da offrire, mostrando la grande varietà di tradizioni e costumi che compone la Francia.

Se decidiamo di visitare solamente Bordeaux, non resteremo certamente delusi. Situata nel dipartimento della Gironda, nella parte sudoccidentale del Paese, si snoda lungo il fiume Garonna, del quale è uno dei porti più importanti. E’ la capitale dell’Aquitania e per la bellezza del centro storico è chiamata appunto la “perla dell’Aquitania” o “la bella addormentata”. Infine, potremmo affermare che è la capitale francese dei vini, fatturando più di 14 miliardi di euro all’anno e portando avanti una tradizione e un know-how che risale all’VIII secolo. Inoltre, qui ogni anno viene organizzato Vinexpo, la più importante fiera al mondo dedicata a questa bevanda alcoolica.

Il centro storico risalente al XVIII secolo è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. I luoghi di maggiore interesse sono la cattedrale, il gran teatro e la Piazza della Borsa. La cattedrale è stata costruita nell’XII secolo con una commistione di stile romanico e gotico. Qui Eleonora d’Aquitania, madre del futuro Enrico II d’Inghilterra, ha sposato Luigi VII e secoli più tardi sempre qui hanno contratto matrimonio Anna d’Austria e Luigi XIII, consolidando l’unione tra Spagna e Francia.

Il Gran Teatro è fondamentale nella storia del balletto classico. Fondato a fine Ottocento, è qui infatti che sono state presentate molte delle creazioni di Marius Petipa, oltre a La Fille Mal Gardée di Jean Dauberval. D’ispirazione neoclassica nell’architettura, al suo interno può accogliere fino a mille spettatori, potendolo così considerare un ottimo esempio di teatro all’italiana.

La Piazza della Borsa è uno dei simboli di Bordeaux. Realizzata a metà Settecento, rappresenta la prosperità della città e durante i secoli ha cambiato nome a seconda del regnante. Al centro si trova La Fontana delle Tre Grazie, rappresentante le figlie di Zeus, Aglaia, Eufrosine e Talia. Tutta l’architettura di questa piazza è un magnifico esempio dello stile del XVIII secolo francese.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bordeaux, il posto da visitare durante gli Euro 2016