Alla scoperta delle località d’Austria e di Germania con i treni DB-ÖBB EuroCity

Cinque collegamenti giornalieri verso Innsbruck e verso Monaco, passando per caratteristiche località del Tirolo e della Baviera: la proposta delle Ferrovie Tedesche in collaborazione con le Ferrovie Austriache

Facilmente raggiungibili dall’Italia, l’Austria e la Germania sono ricche di grandi città e di piccoli paesini tutti da scoprire. Soprattutto in primavera e in estate, quando la natura è rigogliosa e ogni weekend ha il sapore di una vacanza.

Il modo migliore per raggiungere questi due Paesi? È il treno. Un mezzo sicuro, economico, sostenibile. Viaggiare in treno significa sposare la comodità, poter portare con sé qualsiasi bagaglio, non perdere tempo coi transfer e con le code al check-in. Significa godersi un viaggio che, pur nella sua velocità, conserva sempre un po’ di lentezza. Seduti sul proprio sedile, è possibile godersi il paesaggio. E il paesaggio d’Austria e di Germania è davvero straordinario, tra una natura verdissima e i villaggi dalle costruzioni caratteristiche. Senza contare la possibilità di arrivare direttamente a destinazione, oppure di scendere alle fermate intermedie. Per una sorta di on the road, ma a bordo di un treno.

Dall’Italia, salendo a bordo di un treno DB-ÖBB EuroCity, senza stress, è ad esempio possibile andare alla scoperta di straordinarie località d’Austria e di Germania. A cominciare da Innsbruck, amatissima meta per gli sport invernali che, con la bella stagione, si trasforma. Capoluogo dello stato federato austriaco del Tirolo, Innsbruck – nell’immaginario comune – è nota per il suo Tettuccio d’Oro, simbolo della città e antichissima loggia dell’Imperatore Massimiliano I, che da qui godeva di una vista privilegiata sui tornei cavallereschi. Ma non c’è solo questo balcone dal tetto coperto con tegole in rame dorato, i parapetti scolpiti e gli affreschi, nel centro storico di Innsbruck, antico di 800 anni. Dal Palazzo Imperiale al Castello di Ambras, dalla Casa Helbing – dimora gotica con stucchi rococò in tinte pastello – fino al Duomo di San Giacomo, tantissimi sono gli edifici civili e religiosi che qui si possono ammirare.

Proseguendo la loro corsa verso Monaco di Baviera, i treni DB-ÖBB EuroCity attraversano Jenback – col suo splendido Castello Tratzberg -, Wörgl (località amatissima dai bambini grazie alla presenza della WAVE, una piscina grande oltre 4000 mq che è la più grande del Tirolo ed è ricca di divertimenti), Kufstein – la “perla del Tirolo”, dominata da una suggestiva fortezza e perfetta località per un turismo attivo – e Rosenheim, cittadina della Baviera che suggerisce passeggiate a piedi oppure in bicicletta. È questa l’ultima tappa prima di raggiungere Monaco, città d’arte e di cultura. Considerata dal National Geographic uno tra i luoghi storici più belli del mondo, Monaco di Baviera ospita architetture straordinarie. Simbolo della località è la Cattedrale di Nostra Signora, con le sue torri gemelle, alte 99 metri, sovrastate da cupole ramate a forma di cipolla. E poi la Chiesa di San Michele, la più grande chiesa rinascimentale a nord delle Alpi, oppure la chiesa di San Pietro, la più antica della città. Accanto agli edifici religiosi, ci sono poi quelli civili: il Municipio Nuovo, affacciato sulla Marienplatz (la piazza principale) e in stile neogotico, con l’orologio a carillon che di Monaco di Baviera è simbolo; la Residenz, palazzo dei duchi e dei re di Baviera ricco di musei e splendidi da vedere. E, ancora, castelli e palazzi, piazze e porte. Perché Monaco di Baviera è una città ricca di storia. Una storia che, grazie ai treni DB-ÖBB EuroCity, è oggi a portata di mano.

I treni DB-ÖBB EuroCity, attivi sull’Italia con 10 collegamenti giornalieri, portano infatti proprio alla scoperta delle città austriache e tedesche. Oltre alla tratta principale – Verona/Innsbruck/Monaco di Baviera (5 partenze ogni giorno) -, ci sono due partenze da Venezia Santa Lucia (una giornaliera, una solo il sabato e la domenica, con fermate intermedie a Venezia Mestre e a Padova) e, a partire dallo scorso 24 marzo, due partenze giornaliere da Bologna.

Ogni due ore, quindi, un Eurocity delle Ferrovie Tedesche (DB) o delle Ferrovie Austriache (ÖBB) lascia l’Italia alla volta delle più belle località d’Austria e di Germania, a partire dal treno delle 9.04 da Verona. Treni, questi, a cui si sommano le 5 partenze giornaliere da Bolzano e – in estate –  il prolungamento da e per Rimini, con fermata intermedia a Cesena. Perché scegliere i treni DB-ÖBB EuroCity? Perché sono puntuali, sicuri, hanno un’eccellente carrozza ristorante e non prevedono l’obbligo di prenotazione (comunque consigliata). Senza contare l’attenzione per i cicloturisti – con 16 posti bici disponibili su treni da e per Venezia e Bologna – e per le mamme, a cui è riservata un’intera carrozza per l’allattamento e l’accudimento dei propri bambini.

I prezzi per un viaggio a bordo di un treno DB-ÖBB EuroCity? Da 9.90 per le tratte italiane, da 29.90 fino in Austria e da 39.90 fino in Germania. I bambini fino ai 14 anni, se accompagnati da un genitore o da un nonno, viaggiano gratis.

 

In collaborazione con DB-OBB

Alla scoperta delle località d’Austria e di Germania con i treni DB...