Aigues-Mortes, il Medioevo nella Camargue

Grazie all'atmosfera medievale, è una meta turistica molto visitata

Aiges-Mortes è un Comune nella regione della Linguadoca-Rossiglione, nel Sud della Francia, nella zona conosciuta come Camargue. La cittadina si trova completamente circondata dalle mura di origine medievale risalenti al XIII secolo e che sono tutt’ora in ottime condizioni. Dalla sua fondazione fino al 1481 fu il principale porto francese nel Mediterraneo, tanto da essere il punto di partenza per le Crociate, almeno fino a quando non venne annessa Marsiglia.

Grazie all’atmosfera medievale, ma soprattutto alla vicinanza del mare, è una meta turistica molto visitata, ma la sua economia si basa anche sulla coltivazione della vite e degli asparagi e sull’allevamento di tori e cavalli autoctoni. Inoltre, è molto sviluppata l’industria salina, alla quale è stato concesso il riconoscimento IGP.

Come già detto, i monumenti antichi qui si sono conservati benissimo, perciò sono molti i luoghi d’interesse da visitare, come la Torre della Costanza e le mura o la Torre Carbonera, dalla quale godere la vista di tutta la Camargue.

La Chiesa di Notre-Dame des Sablons probabilmente è precedente al resto delle costruzioni, forse risalente alla prima metà del XIII secolo. Dopo la Rivoluzione francese divenne un Tempio alla Ragione, una caserma, un negozio di grano e un magazzino del sale. Finalmente, tra il XIX e il XX secolo è ritornata al suo antico splendore e alla sua funzione originale.

La Cappella dei Penitenti Grigi si trova nella place de la Viguerie ed è proprietà della confraternita di cui ne porta il nome, creata proprio qui nel 1400. La facciata è in stile Luigi XIV e contiene sculture di Sabatier. Un’altra cappella è quella dei Penitenti Bianchi, all’angolo tra la rue de la République e rue Luis Blanc, appartiene a un’altra confraternita fondata invece nel 1622. Sopra il coro, sulla cupola, si trova una copia della pala d’altare di Gerusalemme dove Cristo celebra l’Ultima Cena il Giovedì Santo con gli apsotoli. Tutt’attorno c’è un dipinto sopra tela rappresentante la discesa dello Spirito Santo il giorno di Pentecoste, attribuito al pittore Sigalon.

Il vero centro turistico di Aigues-Mortes è la place St Louis. Nel mezzo, di fronte all’entrata della porta Gardette, è stata eretta la statua a Luigi IX nel 1849. Infine, è da provare la fougasse, un dolce tipico a forma di pagnotta ma profumato ai fiori d’arancio, normalmente consumato durante il periodo di Natale, ma che si trova tutto l’anno.

Immagini: Depositphotos

Aigues-Mortes, il Medioevo nella Camargue