A Stoccolma sex toys in ogni camera all’Hotel Berns

A completa disposizione dei clienti vibratori, manette, preservativi e altro

Far la felicità della cliente. Questo dovrebbe essere l’obiettivo di ogni albergo che si rispetti sulla faccia della Terra. Per centrarlo l’Hotel Berns, situato nel centro di Stoccolma, ha deciso di offrire un nuovo servizio ai propri ospiti. Ogni camera dell’albergo a quattro stelle è stata dotata di sex toys. A completa disposizione dei clienti vibratori, manette, preservativi e altri ammennicoli sessuali.

L’iniziativa non ha mancato di sollevare le critiche della polizia svedese convinta che questo nuovo comfort finirà per vanificare gli sforzi delle forze dell’ordine contro il fenomeno della prostituzione. «L’hotel sta cercando di “glorificare” quello che noi stiamo combattendo», ha dichiarato Tom Eckerling, della polizia cittadina, al quotidiano Svenska Dagbladet. La risposta non si è fatta attendere. «I nostri giocattoli sessuali – ha detto Andreas L’Estrade, manager del Berns – non favoriscono la prostituzione. Non c’è nulla di sporco riguardo al sesso e lo vogliamo dimostrare con i nostri sex toys». In passato vari alberghi, tra cui lo stesso Berns, avevano collaborato su questo fronte con la polizia rimuovendo, ad esempio, la possibilità di vedere film porno alle tv nelle camere.

comfort predisposti dall’Hotel Berns, considerato uno dei più “in” della capitale svedese, saranno sì presenti in ogni stanza ma con discrezione. La direzione dell’albergo ha fatto sapere che terrà conto dei diversi tipi di clienti e che pertanto rimuoverà i giochi erotici dalle stanze che verranno occupate da famiglie con bambini.

Ben diversa la proposta della catena alberghiera Crowne Plaza che, per venire incontro alla sua clientela d’affari, ha introdotto veri tappeti erbosi nelle sale riunioni di molti dei Crowne Plaza in UK e Irlanda. Le nuove stanze, arricchite di tappeti in vera erba, hanno lo scopo di stimolare il pensiero creativo tra gli uomini d’affari aiutandoli ad allontanarsi dal solito ambiente lavorativo e percepirsi in uno spazio non convenzionale. Secondo una ricerca svolta da InterContinental Hotels Group (IHG), che vanta un portfolio di brand tra i quali Crowne Plaza, il 40% dei professionisti perdono la concentrazione nei primi 20 minuti di una riunione, spesso a causa dell’ambiente circostante. L’iniziativa dell’erba fresca in sala riunioni va ad aggiungersi al programma SleepAdvantage, lanciato nei primi mesi del 2010, che prevede la presenza di una quiet zone, di essenze aroma terapiche e speciali podcast per agevolare il sonno proposte dallo specialista Dr. Chris Idzikowski. Un modo originale per aiutare il risveglio dei clienti e predisporli al meglio per una giornata produttiva.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

A Stoccolma sex toys in ogni camera all’Hotel Berns